Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Montare e chiudere una scatola di cartone: tutto quello che devi sapere

Come chiudere una scatola di cartone? Ecco uno degli interrogativi tipici di chi si prepara a traslocare e deve mettere in sicurezza oggetti più o meno fragili. Sigillare un pacco, infatti, appare come operazione semplice fin quando non inizia il lavoro vero e proprio. Perché hai bisogno di strumenti e imballaggi specifici da gestire per evitare che il trasferimento si trasformi in un dramma.

Come chiudere una scatola di cartone

Quante volte, dopo il trasloco, ti rendi conto che si sono rotti bicchieri, piatti e vasi a causa di pacchi chiusi male e in fretta? Ecco una piccola guida che ti aiuterà a risolvere il problema principale di chi decide per il trasloco fai da te. Leggendo quest’articolo puoi capire, finalmente, come chiudere una scatola di cartone montandola nel modo giusto. Rispettando le principali norme di sicurezza.

Cosa serve per chiudere una scatola

A parte l’involucro, gli attrezzi necessari per portare a termine l’operazione sono semplici: una buona quantità di nastro da imballaggio, quello largo e resistente di colore beige, un rotolo di spago per pacchi, etichette adesive di carta e penna, forbici e taglierino. Se possibile puoi procurarti un dispenser manuale per scotch adesivo da imballo che semplifica di molto le operazioni di chiusura.

Da leggere: passare da una casa grande a una piccola

Come chiudere una scatola di cartone

Una volta riempita la confezione in modo da evitare rotture e sfondamenti della base, le operazioni di sigillatura prevedono l’inserimento del materiali di imballaggio per ammortizzare gli urti e poi la chiusura delle alette superiori con lo scotch. Qual è la tecnica giusta?

Come mostra questo video, l’idea è quella di seguire il percorso del nastro facendo pressione costante, un centimetro alla volta. Non bisogna stendere il materiale adesivo in un sol colpo altrimenti si genera un effetto elastico che tende a indebolire la chiusura.

Quindi, il primo strato di nastro va messo sull’unione tra le due ali del pacco, poi ne metti 3 in orizzontale (una al centro e due ai lati). Volendo puoi passare lo scotch anche sui punti in cui le chiusure toccano i bordi della scatola. E per rinforzare fai un giro incrociato con lo spago in modo da compattare la confezione e renderla sicura. Soprattutto nel caso in cui rischia di aprirsi e deformarsi.

Scegli le scatole di cartone adeguate

Il primo passo per lavorare nel modo giusto e fare un trasloco intelligente: l’acquisto adatto alle tue esigenze. Questo significa, in poche parole, acquistare un quantitativo di scatole adatte agli oggetti da portare nella nuova casa. Ma, soprattutto, devi evitare prodotti inadeguati al lavoro. Puoi chiuderle bene, benissimo, ma se non hanno determinate caratteristiche rischi sempre il dramma.

Come scegliere le scatole di cartone per il trasloco? Meglio a due onde e con il rivestimento Kraft. Il modello americano è perfetto per i tuoi scopi, resiste agli urti e si adatta a ogni esigenza. Inoltre occupa poco spazio quando le scatole sono ancora in magazzino o in ripostiglio. Mi raccomando, acquista sempre un quantitativo in grado di garantire il lavoro di trasloco per evitare di rimanere senza imballaggio.

Montare uno scatolone di cartone

Hai notato che le confezioni arrivano aperte e che sembrano tutt’altro che scatole di cartone? Questa è una caratteristica indispensabile per spedire e trasportare gli involucri, ma non temere: bastano poche operazioni per avere a disposizione il contenitore così come serve. Per montare una scatola americana, infatti, basta aprire la protezione in plastica e seguire le pieghe dei vari lati.

Le scatole sono già formate, le indicazioni ti confermano la base che devi chiudere con un passaggio di nastro con la tecnica già mostrata per sigillare le due alette in verticale e orizzontale. Valuta con attenzione questo passaggio: le scatole più grandi sono quelle che dovranno portare peso maggiore. Quindi potrebbe essere una buona soluzione dare qualche passaggio di nastro extra.

Trasloco con oggetti fragili e delicati

Come chiudere una scatola di cartone quando devi traslocare oggetti fragili? Prima di sigillare assicurati di inserire polistirolo, gommapiuma, chips ammortizzanti e ciò che può impedire ai vari bicchieri e vasi di rovinarsi. E quando decidi di imballare i piatti o le bottiglie ricorda che esistono scatole specifiche con alveari che consentono di mantenere gli oggetti fermi nella confezione.

pluriball

Particolarmente utile per l’imballaggio sono le patatine di polistirolo e i fogli di pluriball, vale a dire due soluzioni che si adattano anche agli spazi angusti e ai piccoli oggetti che hai chiuso nelle scatole. E che vuoi tutelare a tutti i costi di fronte agli imprevisti.

Da leggere: traslocare una cucina

Come chiudere una scatola di cartone

Perché è importante capire come sigillare una confezione durante un trasloco? In questo modo eviti inconvenienti. I tuoi oggetti saranno tutelati e puoi evitare danni al condominio, agli spazi comuni dell’abitazione e ai tuoi affetti. Questo vale sia per un trasferimento privato ma anche per un trasloco in ufficio, sempre difficile da affrontare a causa dei tempi ridotti. Come semplificare?

Scegli un trasloco All Inclusive per la tua casa

Lascia un commento

Call Now Button