Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Traslocare facilmente: tutto quello che devi sapere

Traslocare può essere uno stress

Quando arriva il momento di cambiare casa si è sempre preoccupati sia del costo dell’operazione che delle problematiche tecniche che si vengono a generare in situazioni di questo tipo. Spostare piccoli oggetti non presenta nessun problema, ma i mobili, la cucina e le cose ingombranti in genere sono tutto un altro discorso. A questo va aggiunto che spesso per la nuova casa abbiamo comprato dei mobili nuovi e magari c’è bisogno di smaltire il vecchio mobilio, oppure di sistemarlo in giacenza in un deposito in modo da venderlo con calma. Le variabili in gioco sono tante, ma se ti organizzi come si deve vedrai che le cose sono più semplici di quanto possano sembrare. È importante avere le idee chiare e pianificare tutto nei minimi dettagli. Vediamo come puoi organizzare il trasloco di casa senza patemi e magari anche spendendo il giusto.

Smaltisci i mobili e le cose che non ti servono

Negli anni tendiamo a mettere da parte tante cose diverse che però nel tempo diventano sempre meno necessarie, se non del tutto inutili. La prima cosa da fare quando ti prepari a fare il trasloco di casa è quella di realizzare un bell’inventario delle cose che ormai non ti servono più, a partire da mobili vecchi o che hai comunque intenzione di buttare o di vendere. Non cedere alla tentazione di portare tutto con te, non farai altro che aumentare la spesa per il trasloco e riempire la nuova casa di cose che comunque non ti servono più. Valuta bene se i mobili della casa che stai per lasciare sono compatibili con le dimensioni degli ambienti della nuova abitazione e quello che non risulta adatto inseriscilo subito nella lista delle cose da smaltire. Non dimenticare anche di valutare l’esigenza o meno di portare con te tutti i piccoli oggetti che possiedi. Non farti influenzare dalle dimensioni, ma valutane il numero.

Ragionando in questo modo ti libererai di interi scatoloni di cose che non ti servono più. La lista delle cose da smaltire va fatta in largo anticipo rispetto al momento del trasloco, così avrai la possibilità di vendere gli oggetti e i mobili che non ti servono più su eBay o altri portali di compravendita. Quello che a te non interessa più può invece servire ad altri. Perché non approfittarne per fare un po’ di soldini con cui ti pagherai una parte del trasloco. Nel caso in cui vuoi vendere qualcosa che comunque ti serve fino al momento di abbandonare la vecchia casa, come può essere un elettrodomestico, per esempio, specificalo nell’annuncio e liberatene proprio il giorno prima del trasloco. Se vuoi puoi anche provare a scambiare i tuoi mobili con altri compatibili con la tua nuova casa. Se ti muovi con un po’ di anticipo troverai sicuramente qualcuno che ha le tue stesse esigenze, valorizzando così il mobilio che altrimenti rischi di dover semplicemente buttare.

Prepara tutti gli scatoloni per il trasloco

Anche questa è un’operazione che va fatta con un certo anticipo, almeno per quanto riguarda le cose che non ti servono giornalmente. Fai un elenco di tutto quello che può essere riposto negli scatoloni anche qualche settimana prima del trasloco, per esempio vecchi oggetti a cui sei affezionato, vestiti non compatibili con la stagione in corso, libri e riviste e quant’altro. Cominciare a liberare gli spazi nella tua abitazione attuale ti renderà le idee molto più chiare su quello che veramente vuoi portare con te o che non ti serve più. Gli scatoloni li puoi trovare tranquillamente in un qualsiasi supermercato, dove ne vengono smaltiti a decine ogni giorno. Non sceglierli molto grandi, altrimenti poi il trasporto risulterà difficile e faticoso. Una misura media è la via di mezzo ideale tra il volume necessario a sistemare un po’ di cose e il peso finale.

Naturalmente non dimenticare di etichettare ogni pacco. In questo modo sarà più facile la gestione degli scatoloni una volta che avrai preso possesso della nuova abitazione ed anche il trasloco ne beneficerà, in quanto saprai quali sono gli scatoloni più delicati e a cui va fatta più attenzione. Cerca anche di evitare che oggetti destinati alla stessa stanza della nuova casa si trovino in scatoloni separati, costringendoti quindi ad una sorta di caccia al tesoro che non farebbe altro che farti perdere del tempo prezioso. Sigilla tutto con cura e non lesinare in adesivo per pacchi, anzi, meglio tanto che poco. Durante il trasloco gli scatoloni subiranno vari passaggi, quindi rinforzali per bene e con attenzione. Un consiglio importante. Tutto quello che ti serve per il trasloco, quindi attrezzi, documenti e così via, riponilo in uno stesso scatolone, in modo da essere trovato facilmente se ne dovessi avere bisogno.

Il trasloco fai da te organizzalo in anticipo

Se non hai mobili voluminosi da trasportare, oppure se c’è già qualcuno disposto ad aiutarti, allora puoi anche effettuare il trasloco da solo, ma non aspettare l’ultimo giorno per noleggiare il furgone necessario al trasporto degli scatoloni precedentemente preparati e dei mobili. Informati innanzitutto sui costi per il noleggio e fallo con largo anticipo, così da scegliere l’offerta più conveniente. Spesso le aziende che noleggiano i furgoni danno la possibilità di inserire l’indirizzo email per essere avvisati di offerte che possono risultare anche molto convenienti. Può capitare infatti che chi aveva prenotato un furgone l’abbia successivamente disdetto e diventa comodo per le aziende trovare qualcuno disponile a subentrare al cliente saltato. Se la nuova casa è già disponibile lascia pure l’email per essere avvisato di un’eventualità di questo tipo.

Potresti approfittare di un’offerta per traslocare le cose più importanti e voluminose, magari con qualche giorno di anticipo, ma spendendo molto meno di quanto preventivato. Nel caso in cui un amico ti ha promesso il suo aiuto non dimenticare di avvisarlo il giorno precedente al trasloco. Per te, infatti, questa è una data importante, ma il tuo amico può prendere altri impegni se non gli ricordi che deve aiutarti e trovare al volo una persona che ti aiuta a trasportare scatoloni e mobili può essere un’impresa. Non dimenticare di smontare il più possibile gli oggetti maggiormente voluminosi, magari prendendo appunti su come rimontarli.

Avvolgi tutto con una plastica protettiva o rischierai di rovinare qualcosa. Quando si trasloca può capitare che gli oggetti trasportati sbattano l’uno contro l’altro, oppure contro lo stipite di una porta e così via, quindi proteggi tutto con attenzione. Cerca di sistemare le cose più pesanti in fondo al vano di carico del furgone, in pratica alle spalle della cabina di guida, mentre con gli scatoloni meno delicati, quelli dove non ci sono oggetti che si possano rompere, sistemali alla base del piano di carico, così da formare un piano su cui in piena sicurezza potrai sistemare gli altri scatoloni, quelli con le cose più delicate. Ricorda che guidare un furgone carico di oggetti non è come guidare un’automobile. I freni sono meno reattivi e la stabilità del mezzo è più problematica, soprattutto se carico di materiale. Quindi guida con calma e a velocità moderata, fai particolare attenzione agli incroci e alle vie laterali e magari decidi il percorso migliore con qualche giorno di anticipo, anche considerando il traffico nell’orario in cui hai deciso di traslocare.

Studia bene la situazione in cui ti troverai quando dovrai scaricare il materiale trasportato. Se la tua nuova abitazione non è dotata di un cortile interno in cui parcheggiare il furgone, allora cerca di metterti d’accordo con qualcuno, per esempio il portiere del palazzo, se presente, per lasciare libero un posto davanti all’ingresso, in modo da non dover fare troppa strada durante il trasporto delle tue cose.

Rivolgersi ad una ditta di traslochi

Se decidi di rivolgerti ad una ditta di traslochi invece di fare tutto da solo, devi mettere in conto una spesa maggiore, ovviamente, ma in cambio non dovrai fare nessuna fatica e del trasporto delle tue cose si occuperanno dei professionisti del settore, con tutti i vantaggi del caso. Nella ricerca della ditta giusta per il trasloco di casa affidati pure al consiglio di qualche amico o parente che ha già avuto a che fare con un’azienda del settore, ma non dimenticare di valutare le offerte che puoi trovare su internet, ma con attenzione.

Ci sono aziende che propongono un pacchetto completo di servizi, altre che invece pubblicizzano un prezzo che in effetti va considerato di base e serve esclusivamente ad attirare l’attenzione degli utenti. Valuta quindi tutti i servizi offerti dall’azienda, considerando anche quello che ti è effettivamente necessario, comprese le caratteristiche delle eventuali polizze assicurative contro furti e danneggiamenti. Assicurati che la ditta con cui hai preso contatti sia effettivamente quella che effettuerà il trasloco e non che affiderà successivamente il lavoro in sub-appalto, altrimenti non farai altro che pagare un surplus non necessario ad un mediatore.

Ricorda che un’azienda di traslochi che fa il suo lavoro seriamente si preoccupa di mandare una persona presso l’abitazione del cliente per avere un’idea chiara del lavoro che va fatto e quindi per realizzare il preventivo più adatto alle sue esigenze. In caso contrario, valuta di rivolgerti ad un’altra azienda. Il trasloco non è una cosa facile per le aziende del settore ed una ditta che non si preoccupa di fare un preventivo al cliente, valutando quello di cui ha bisogno, ti deve far sorgere dei dubbi.

Naturalmente rivolgiti a più ditte di traslochi per il preventivo. Questo ti darà anche la possibilità di capire quali sono le cose che contano veramente quando si fa un trasloco e quindi potrai scegliere l’azienda che offre il miglior rapporto qualità/prezzo. Una volta terminato il trasloco cerca di svuotare gli scatoloni nel più breve tempo possibile. Infatti se qualche oggetto si è rotto durante il trasporto, sarà più facile far valere i propri diritti se si denuncia immediatamente il fatto, invece di aspettare giorni o addirittura settimane. Quindi cerca di controllare tutto nel più breve tempo possibile.

Traslocare facilmente: tutto quello che devi sapere
5 (100%) 55 votes

Lascia un commento

Richiedi preventivo