Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Come organizzare un trasloco in 6 punti essenziali

La domanda è chiara: come organizzare un trasloco? La scelta della migliore agenzia ti permette di ottenere dei risultati interessanti in termini di tempo e precisione, però ci sono dei passaggi che non puoi ignorare che prescindono dall’attività dei professionisti.

come organizzare un trasloco

Scale idrauliche, furgoni e operai specializzati possono dare molto ma altrettanto è nelle tue mani. Nelle mani di chi passa da una dimora all’altra e deve muoversi in modo da rispettare tempi, esigenze e dinamiche familiari. Ecco come organizzare un trasloco.

Fai dei sopralluoghi nella nuova casa

Primo passo decisivo per organizzare un trasferimento di casa senza stress e, soprattutto, privo di brutte sorprese. Devi attivarti subito con un buon lavoro con i sopralluoghi perché hai bisogno di avere massima percezione di ciò che serve e cosa è stato fatto.

O cosa invece non è pronto. Magari hai bisogno di più tempo prima di arrivare nella nuova casa ma se invece devi lasciare quella vecchia puoi già sapere che non sei allineato con i tempi. Quindi prenoti da subito un servizio di deposito mobili in modo da avere sempre a tua disposizione tutto lo spazio necessario e in totale sicurezza. Non sai quale scegliere? Prova subito Taxi Box Self Storage.

Per approfondire: sei nella casa nuova, come muoversi?

Trasloca le utenze luce e gas in tempo

C’è un punto da risolvere quando cerchi un modo per capire come organizzare un trasloco: il trasloco delle utenze. Hai bisogno di informazioni chiare per fare in modo che il tuo numero di telefono sia portato da una dimora all’altra, lo stesso vale per il contratto elettrico e per l’acqua, il gas, il telefono e l’ADSL. Non perdere tempo, contatta i tuoi fornitori di utenze varie ora.

Acquista il giusto numero di scatole

Questo è un aspetto fondamentale per definire i passi fondamentali del tuo trasloco. Non puoi iniziare questo passaggio se non hai calcolato al meglio il numero di scatole per il trasloco. Quanti imballaggi servono? Dipende, impossibile dirlo in questa sede.

Pacchi trasloco

L’unico aspetto da considerare è quello di essere previdente e magari fare in modo che avanzi qualche cartone. Ma è meglio abbondare in questi casi, sarebbe veramente un problema ritrovarsi senza gli strumenti adatti per creare i pacchi. E per metterli in sicurezza.

Ecco perché devi fare anche scorta di pluriball, nastro per imballaggio, carta per assicurare che gli oggetti non si rovinino. Un dettaglio fondamentale per arrivare all’obiettivo ultimo (ovvero capire come organizzare un trasloco): scegli solo confezioni resistenti, con doppio strato. Ecco quali scatole scegliere per il trasloco che siano realmente resistenti, capaci di assorbire urti importanti.

Organizza il trasloco in modo intelligente

Questo significa fare meno lavoro in un tempo ridotto. Ad esempio, quando chiudi i pacchi segna con un pennarello cosa si trova dentro e in quale camera va. Trasloca prima quello che serve per organizzar la casa e poi la merce che deve essere conservata in cantina o in soffitta. Non lavorare in modo da posizionare imballaggi pesanti su scatole piene di bicchieri, gli oggetti fragili vanno sempre sopra.

Se puoi, prendi qualche giorno libero per seguire da vicino il trasferimento e organizzare casa il dopo trasloco. Anche se l’azienda si occupa di tutti i passaggi più delicati – tipo traslocare con un pianoforte – devi essere tu a sistemare casa dopo le fasi più concitate.

Avvisa il condominio di partenza e arrivo

Tutti devono sapere cosa sta per succedere. Sia l’amministratore di condominio della casa di partenza, sia quella di arrivo. Questo vale anche per le persone che abitano nel palazzo. Il consiglio è chiaro: crea un avviso di trasloco per i condomini. In questo modo puoi assicurare diversi aspetti, in primo luogo per il parcheggio necessario a furgoni e macchine da usare per far scendere e salire i mobili.

Decidi cosa buttare e cosa invece portare

Inutile affrontare un trasloco impegnativo e stressante solo a causa di mobili vecchi che in realtà non ti servono. Assicurati che tutto sia stato pensato per ridurre al minimo gli spostamenti di oggetti e, soprattutto, arredi. Perché portare una vecchia libreria da un punto all’altro della città – o da una città all’altra – se già sai che non avrà vita lunga? Tanto vale portarlo direttamente in discarica.

Ma chi se ne occupa? Come organizzare un trasloco se hai tanto da buttare? Un servizio di smaltimento mobili è indispensabile per fare un passo avanti. Perché con un passaggio semplice e immediato puoi ridurre il tempo del trasloco e fare in modo che a casa arrivi solo quello che serve. Meno trasporto vuol dire velocità del processo e impegno ridotto. Non è quello che sogni?

Abitua gli animali domestici al cambiamento

Un dettaglio che molti ignorano, fanno finta che non sia necessario. In realtà può dare molto al tuo equilibrio quando decidi di traslocare con animali domestici. Perché non è detto che i tuoi fedeli amici si abituino sempre e in fretta. Il trucco è semplice: quando vai a fare i sopralluoghi porta con te il cane o il gatto, lascia che questi animali inizino a conoscere gli spazi della nuova casa.

Per approfondire: cose da fare prima del trasferimento casa 

Come organizzare un trasloco efficace?

Ci vuole calma e sangue freddo. Ma soprattutto devi mettere in campo una buona capacità organizzativa per fare in modo che tutto proceda al meglio. Cosa evitare? Danni ai pacchi e alle cose che ti circondano, magari agli spazi comuni del condominio. Per questo c’è l’ultimo punto da seguire per organizzare un trasloco efficace: contattare l’azienda specializzata adatta alle tue esigenze.

Lascia un commento

Richiedi preventivoCall Now Button