Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Come fare uno sgombero di appartamento

Lo sgombero appartamento è uno dei passaggi chiave per effettuare un trasloco a regola d’arte. Infatti con quest’operazione liberi lo spazio che ha ospitato la tua vita quotidiana e ti prepari definitivamente a lasciare casa. Per dirigerti verso la nuova abitazione.

sgombero appartamento

Ma è tutto così semplice? Per sgomberare un appartamento non basta solo avere come obiettivo il passaggio da una dimora all’altra, devi anche organizzare le operazioni in modo da rispettare una serie di punti. Ad esempio i tempi imposti dal proprietario di casa.

Perché magari ha bisogno dell’appartamento entro una certa data con i relativi spazi necessari per organizzare i mobili. Insomma, come sgomberare un appartamento in vista del prossimo cambio casa? Ecco i consigli da seguire per organizzare un trasloco senza stress.

Prima di iniziare lo sgombero fai un inventario

Può sembrare la parte più noiosa ma se vuoi fare uno sgombero appartamento veloce e semplice hai bisogno di una lista delle cose che hai in casa. Non deve essere per forza dettagliata, puoi procedere anche per gruppi di oggetti. Ma è importante fare un inventario.

Il motivo di quest’azione è chiaro: in questo modo puoi organizzare con maggior semplicità i tempi e il turno delle varie operazioni di imballaggio. Un appartamento è sicuramente più piccolo e semplice di gestire rispetto a una casa con tante stanze ma esige sempre organizzazione. Altrimenti rischi di ritrovarti con una serie di problemi logistici prima di lasciare la tua vecchia abitazione.

Da leggere: come superare la paura di cambiare casa

Sgombero appartamento: butta ciò che non serve

L’inventario ha anche un altro scopo: ti aiuta a capire cosa deve essere portato nella nuova casa. E cosa, invece, può andare in discarica. La differenza tra lo sgombero di una casa e un appartamento è chiara anche in questo caso: la seconda opzione ha uno smaltimento mobili più semplice. Ma non è sempre così, in ogni caso meno hai da imballare e meglio è per ridurre i tempi del trasloco.

Ovviamente questa è una soluzione che deve tener conto anche di un altro aspetto: prima di buttare ciò che non può essere portato nella nuova dimora prova a vendere come oggetto di seconda mano. Oppure regala ciò che non ti serve ma è ancora in buono stato.

Usa un servizio deposito per mobili e oggetti

Questa è una soluzione molto interessante per chi deve lasciare l’appartamento ma ancora non ha una sistemazione definitiva. perché magari non si è liberata ancora o i lavori hanno un ritardo di qualche settimana. O magari un mese. Come fare in questi casi?

C’è chi può sistemarsi a casa di amici e parenti ma c’è un problema. Nel vecchio appartamento devono entrare i nuovi inquilini e la tua merce – i mobili, gli oggetti, i ricordi di una vita – non può rimanere nelle stanze. Come fare in questi casi così complessi?

Semplice, affitti uno spazio deposito merce che puoi riempire con tutto ciò che serve. Esistono anche servizi di self storage che puoi usare per risolvere questo problema e ricevere a casa, direttamente, ciò che hai depositato. Abbattendo anche i costi di un eventuale recupero dal deposito principale ma sempre con la sicurezza garantita da un box con allarme e chiusura blindata.

Inizia a svuotare cantine, mansarde e soffitte

La prima regola per liberare casa prima di un trasloco: dare precedenza alle stanze non utilizzate nella vita quotidiana. Questo vale anche per gli appartamenti anche si tratta di uno sgombero di monolocale o bilocale. Per semplificare le operazioni inizia da a fare uno sgombero di cantine e soffitte, eventuali soppalchi o verande. In questo modo liberi spazi che non hanno un ruolo nel quotidiano.

Attenzione che questi spazi possono nascondere sorprese, alcune positive e altre negative. Ad esempio potresti perdere tempo prezioso per sciogliere dei nodi logistici nel momento in cui, ad esempio, devi traslocare il tavolo da biliardo e scopri che non ci passa più in un angolo in cui hai messo un mobile. Ma puoi anche scoprire che in un baule ci sono oggetti molto antichi e preziosi.

Organizza le scatole trasloco con intelligenza

Dopo aver svuotato la cantina e la soffitta puoi iniziare a imballare tutto il resto. Grazie all’inventario fatto in precedenza puoi decidere a cosa dare priorità senza bloccare la tua vita quotidiana. Ad esempio se chiudi nelle scatole il servizio che usi a Natale puoi essere sicuro di non danneggiare la routine a pranzo e a cena. Ma comunque hai bisogno di una buona schematizzazione dell’imballaggio.

In primo luogo devi acquistare scatole resistenti, a due o a tre onde, per evitare che gli oggetti si rompano durante il trasporto. Poi devi assicurarti che ogni scatola sia siglata in modo leggibile. Cosa scrivere sul cartone? Semplice, la stanza nella quale saranno destinati i vari colli. Se non segui questa semplice regola sarà impossibile far arrivare le scatole nella giusta stanza una volta a destinazione.

Da leggere: sopralluoghi della nuova abitazione 

Sgombero appartamento: come vuoi procedere?

Ci sono persone che decidono di sgomberare velocemente un appartamento e abbandonare l’idea di poter procedere in autonomia. Fare tutto da soli può essere un’impresa titanica se devi anche valutare gli impegni di lavoro e della famiglia. Per questo esistono dei traslochi all inclusive che consentono al proprietario di casa di evitare tutte le attività preparative del trasloco.

Lascia un commento

Richiedi preventivo