Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Come traslocare con un gatto

Quando devi cambiare casa, e hai un felino come amico del cuore, è normale chiedersi come traslocare con un gatto. Perché questi animali domestici sono particolarmente sensibili, più indipendenti dei cani ma da gestire con particolari attenzioni. Per evitare ciò che sarebbe difficile da affrontare in un secondo momento: la sua difficoltà nell’adattarsi e godersi finalmente la nuova abitazione.

Come traslocare con un gatto

Questo è un problema per te che ami i gatti e vuoi raggiungere la tua casa insieme al fedele compagno di giochi. D’altro canto abbiamo già parlato di come traslocare con un animale domestico, ma non basta mai. L’attenzione per questo passaggio deve essere massima, soprattutto quando ti chiedi come traslocare con un gatto e ritrovare l’armonia con questo fedele animale a quattro zampe.

Porta il gatto nella nuova casa prima del trasloco

Vuoi aumentare le probabilità di avere un felino a proprio agio nella nuova abitazione? Prima di traslocare definitivamente porta il tuo animale domestico, qualche volta, negli spazi della dimora che andrai a occupare. In questo modo può adattarsi, con calma.

Deve conoscere gli angoli e le stanze, prendere confidenza e riconoscere lo spazio come già visto nel momento in cui ti trasferirai definitivamente. Come traslocare con un gatto? Crea già l’abitudine allo spostamento alla nuova abitazione, ma prenditi il giusto tempo.

Scegli un trasportino (gabbietta) adeguato

Il gatto, a differenza del cane, non può uscire senza il controllo di un oggetto pensato per trasportare questi animali domestici. Ecco perché devi procurarti un trasportino (solitamente una cassetta di plastica) per svolgere il compito. Meglio sceglierlo spazioso e adeguato al micio con il quale vuoi trasferirti, rendendolo più accogliente grazie alla presenza di coperte e giochi che il gatto conosce.

Come traslocare con un gatto? Ricorda che per rendere il viaggio in questo trasportino devi, prima di tutto, scegliere un modello qualitativamente valido. Inoltre hai bisogno di acquistarlo diverso tempo prima in modo da far sì che il gatto prenda confidenza con questo oggetto, lo conosca e faccia qualche viaggio di prova per scoprire che non c’è nulla da temere.

Ci sono problemi a far accettare il trasportino al gatto? Si può provare a poggiare qualche croccantino per fare in modo che si accomodi nello spazio, o magari usi un po’ di erba gatta che è molto amata dai felini. Poi procedi per fasi, prova prima a chiudere lo sportellino per scoprire come reagisce e dopo fai qualche spostamento anche in auto. Magari per visitare la nuova casa.

Organizza trasloco breve e poco impegnativo

Di sicuro un gatto non è a proprio agio nella gabbia da trasporto. Il cane si può gestire diversamente, lo porti al guinzaglio e ti accompagna senza problemi in auto. Il gatto, invece, ha bisogno del trasportino e questo complica un po’ tutto.

Perché inizierà a miagolare e a chiedere attenzioni. Come traslocare con un gatto? Di certo non improvvisando e ignorando i punti essenziali, vale a dire quelli che permettono di comprendere lo stato d’animo soprattutto quando prepari le scatole. In questa fase meglio tenere il gatto tranquillo, chiuso in una stanza, per evitare che si agiti durante le fasi preparative. Questo è un pericolo reale.

Ecco perché è indispensabile ridurre i tempi e fare in modo che l’animale subisca la minor quantità di stress possibile. Capire come traslocare con un gatto vuol dire anche immedesimarsi nella sua condizione di semilibertà che mal si adatta a queste situazioni.

Tutto deve durare poche ore per questo animale, ecco perché – a maggior ragione – hai bisogno di un trasloco gestito in modo professionale. Quindi da un’azienda specializzata in trasferimenti di case più o meno grandi, in modo da velocizzare tutti i passaggi.

Fai trovare nella nuova casa giochi e cuccia

Vuoi un gatto felice alla fine del trasloco? Di sicuro può fare la differenza avere un minimo di attenzione nel momento in cui il gatto si troverà nella nuova abitazione. Ad esempio, hai pensato a inserire nelle scatole e negli imballaggi la sua cuccia storica, i giochi e il tiragraffi preferito? Puoi assicurarti di dedicate tempo e spazio a questi oggetti, magari facendo trovare nei nuovi passatempi.

Da leggere: come trasformare il trasloco in un passaggio positivo

Chi seguirà il trasloco con o senza gatto?

Che sia con animale domestico, con bambino o magari un anziano, c’è sempre bisogno di un’attenzione in più all’organizzazione del trasloco. Perché ogni passaggio deve essere seguito con la massima attenzione possibile. In che modo? Contattando un’azienda in grado di garantire tempi minimi, velocità delle operazioni, traslochi rapidi e sicuri con attrezzature professionali. Come traslocare con un gatto

Lascia un commento

Richiedi preventivoCall Now Button