Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Come traslocare con una cassaforte

Traslocare una cassaforte non è semplice. O meglio, molto dipende dal modello. Ci sono già una serie di manuali e guide su questo blog dedicato agli spostamenti e ai movimenti impegnativi come, ad esempio, il trasloco di un pianoforte. Che è anche più pesante di una cassetta di sicurezza. Ma ci sono dinamiche differenti che rendono le due cose non paragonabili in termini di impegno necessario.

Traslocare una cassaforte

Ma un’azienda specializzata in traslochi professionali sa come muoversi in tutti i casi, anche quando deve traslocare un letto o un divano. Magari un’intera cucina. Il trasferimento di una cassetta impiegata per la sicurezza di oggetti preziosi, però, resta sempre un punto di particolare attenzione. Per diversi motivi. Ecco come traslocare una cassaforte in totale sicurezza e comodità, senza rischi.

Svuota la cassaforte prima del trasloco

Che siano gioielli, documenti, atti di proprietà o buoni fruttiferi non fa differenza: prima di iniziare le operazioni di trasloco – sempre concitate e turbolente – conviene svuotare e mettere in sicurezza i beni. Per traslocare una cassaforte potrebbero essere necessarie anche attività di muratura quindi devi intervenire con decisione su questo presidio di sicurezza che hai in casa o in ufficio.

Cosa significa questo? Devi essere in grado di intervenire con la massima decisione e sicurezza possibile, senza temere di danneggiare il contenuto. Che deve essere al sicuro in un altro luogo, magari presso un istituto di credito che metta a disposizione il servizio noto come cassette di sicurezza. Ovvero dei contenitori con alto livello di privacy che si trovano in stanze blindate o caveau.

Da leggere: qual è il miglior mese per traslocare?

Preparati a spostare la cassaforte

Qual è la caratteristica del traslocare una cassaforte? Spostarla dal suo luogo d’origine. Il punto è che esistono due tipo di strutture: quelle fisse al muro e le cassette di sicurezza esterne. Ovvero le classiche cassaforti in forma di mobile che si posizionano in un angolo dell’ufficio e che consentono di ospitare un numero superiore di oggetti. Poi, esistono altre soluzioni meno comuni come ad esempio gli armadi blindati per esigenze di attività specifiche. In ogni caso devi fare in modo che questa struttura blindata sia trasportabile.

Quindi la cassaforte a muro deve essere estratta dalla parete e spesso bisogna procedere con un martello a percussione dato che la cassaforte – per conferire sicurezza ai beni – viene inglobata in una struttura di cemento armato. Le casseforti non inserite nel muro sono, in ogni modo, fissate ermeticamente alla parete o al pavimento. Prima si svuotano e poi si procede per smontare la struttura.

Attenzione al peso della cassaforte

Una cassaforte a muro per uso domestico, apribile con codice elettronico o semplice chiave, ha un peso ridotto che varia intorno al 15 chilogrammi. Quindi, una volta svuotata e ripulita può essere imballata e trasportata con un qualsiasi pacco da imballaggio.

I modelli più voluminosi e con un numero maggiore di catenacci arrivano a oltre 30 chilogrammi fino ad arrivare a 50. I modelli a mobile sono ancora più pesanti dato che hanno pareti molto spesse per ovviare al fatto che possono essere attaccate su più punti.

Per questo durante il trasloco di una cassaforte devi avere a disposizione carrelli e ruote da trasloco che si infilano sotto la struttura per spostare il blocco di metallo fino alla postazione per caricare il tutto su pedana o scala idraulica per passare da un piano all’altro.

Organizza la meglio la cassaforte per il trasloco

Questo oggetto – la cassaforte – è pesante e con una sua pericolosità anche in fase di trasporto su gomma. Deve pensare a un mezzo di locomozione con un buon sistema ammortizzante e un pianale in grado di non lasciare a contatto le basi metalliche.

A tal proposito porrebbe essere utile posare la cassaforte su un bancale adeguato al peso e alla dimensione della cassaforte. la quale non dovrebbe essere squilibrata in un lato dell’automezzo. O meglio, devi calcolare la distribuzione del vano pensando che la cassaforte – se particolarmente grande – può spingere molto verso un equilibrio errato in un lato o in un altro. Ovviamente il tutto deve essere imbracato e bloccato per evitare spostamenti in fase di marcia dell’autoveicolo. Per questo devi chiamare un’agenzia specializzata.

Da leggere: come utilizzare il pluriball per gli imballaggi

Chi mi aiuta a traslocare una cassaforte?

Un’azienda specializzata in traslochi è al tuo fianco anche in questi casi. Ovvero quando devi traslocare oggetti preziosi e tutto ciò che comporta questo compito. Quindi anche la movimentazione della cassaforte. Vale a dire un oggetto spesso poco ingombrante – o almeno non come un divano o un pianoforte –  ma pesante. Soprattutto quando si devono affrontare i traslochi di uffici e aziende, o particolari istituti che hanno casseforti particolarmente grandi . In questi casi è necessario spostare questi oggetti che garantiscono la tua sicurezza con macchine specifiche, in alcuni casi anche con argani dotati di imbracature resistenti e pedane speciali. Vuoi informazioni?

Lascia un commento

Richiedi preventivoCall Now Button