Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Organizzare un trasloco in poco tempo 

Capire come fare un trasloco in poco tempo è un passo importante del tuo lavoro di trasferimento per raggiungere la nuova casa o l’ufficio che hai appena acquistato. Il motivo di quest’esigenza è chiara: il trasloco può essere un momento di gioia, favorevole.

come fare un trasloco in poco tempo

Il trasferimento, a volte, diventa a un evento positivo, o una semplice seccatura. In ogni caso le operazioni materiali (preparare e prendere i pacchi, portarli sul furgone e nei nuovi alloggi, sistemare tutto) sono uno stress per tutti se si legano a passaggi favorevoli della tua vita. Allora, quali sono i passaggi per organizzare un trasloco in tempi minimi, sul serio.

Per approfondire: 10 consigli per traslocare in sicurezza

Definisci i tempi a priori, come ipotesi

Difficile immaginare i tempi del trasloco prima di iniziare, ma questa può essere la soluzione per definire una tabella di marcia da mantenere e rispettare. Attenzione, la timeline del trasferimento non può essere rigida perché l’inconveniente può sempre capitare.

Quindi è inutile immaginarsi un flusso perfetto e senza slittamenti: quello che puoi fare è ipotizzare e cercare di rispettare. Ma quali sono i punti che devi mettere in preventivo quando cerchi di capire come fare un trasloco in poco tempo? I passaggi sono chiari:

  • Preparazione delle scatole.
  • Fase del trasloco vero e proprio
  • Organizzare il post-trasferimento.

Il punto intermedio è quello che ha bisogno del minor impegno in termini di tempo se ti affidi a un’azienda specializzata in grandi e piccoli traslochi. In alternativa, puoi scegliere l’opzione trasloco fai da te ma devi mettere in preventivo la possibilità di impiegare più tempo per portare le scatole sul furgone e viceversa. E questo, spesso, si trasforma in perdita economica.

Inizia a creare un piano per inscatolare

Se vuoi velocizzare le operazioni del trasferimento hai un compito chiaro, semplice e ben definito: schematizzare tutte le combinazioni. La maggior parte del tempo si perde nel preparare le scatole e risistemare gli oggetti una volta arrivati a destinazione.

Perché questo avviene? Semplice, si procede a caso. Senza dimenticare che il lavoro necessario per preparare le scatole deve seguire un processo ben preciso. Ad esempio devi lavorare non di stanza in stanza, ma per uso degli oggetti. Ci sono due grandi categorie da organizzare: le cose da buttare e quelle non indispensabili al momento. Le prime devono essere eliminate senza indugi.

Come? Puoi chiedere all’azienda che si occupa del trasloco un aiuto con lo smaltimento mobili e rifiuti, le seconde possono essere già inscatolate. E sigillate. Procedi in ogni stanza togliendo dagli armadi e dalle credenze ciò che non serve nell’attività quotidiana: pensa a quanto tempo perderai se imballi ciò che ti serve l’ultimo giorno prima del trasloco.

Quello che non serve nella nuova casa si butta

Meno oggetti hai e più sarà facile preparare le scatole. Prima di iniziare a chiudere pacchi e a mettere in sicurezza gli oggetti delicati (è difficile imballare piatti e bicchieri) butta quello che non serve. L’ho suggerito e lo ricordo adesso: è un passaggio virtuoso.

Per risparmiare ore, quello che non serve va al macero. A patto che la decisione per eliminare ciò che non serve non prenda più tempo dell’imballaggio stesso. Tutto dipende dalla timeline che hai deciso in precedenza: consulta, decidi, agisci in fretta.

Usa la grande comodità del deposito pacchi

Questa è una delle piccole rivoluzioni per gestire un trasferimento di casa o ufficio nel miglior modo possibile, senza stress e risparmiando tempo. La soluzione è semplice: se hai già preparato dei pacchi puoi portarli in uno spazio sicuro. Magari per pochi giorni.

Così, quando hai preparato tutto sei pronto per partire e trovare tutti i colli nella nuova dimora. A tal proposito è utile sottolineare un punto: una volta chiuse le scatole ricorda di aggiungere un’etichetta con contenuto e camera di destinazione, per velocizzare l’opera di riordino una volta entrati nella nuova abitazione o nello spazio di lavoro appena acquistato/affittato.

Bambini e animali domestici: meglio affidarli

Ovviamente a qualcuno in grado di affrontare la situazione, come amici di famiglia e nonni o zii. In linea di massima il trasloco può essere un evento traumatico sia per i più giovani che per gli animali domestici quindi è importante prendere le giuste precauzioni prima e dopo. C’è da dire, però, che la fase centrale del trasferimento sarà un momento concitato, tutti vanno di fretta e c’è sempre premura.

Come fare un trasloco in poco tempo? Una delle regole fondamentali è proprio questa: evitare distrazioni e ulteriori fonti di preoccupazioni. Affidare i bambini più piccoli, soprattutto quelli dipendenti da mamma e papà, può essere una buona idea. Lo stesso vale per cani, gatti e altri animali domestici. Hai ancora qualche dubbio su questo passaggio? Ecco due guide essenziali:

Trova un’azienda seria per fare il trasloco

Questo è una delle soluzioni migliori per ridurre le ore del trasloco. Il motivo è semplice: hai bisogno di una mano concreta per spostare la tua casa da un punto all’altro della città o del paese. Pensa, quanto ci vuole per fare il trasloco di una camera da letto? E di una cucina? Puoi spostare tutto questo dal piano in cui vivi fino al furgone in tempi minimi? No, hai bisogno di una pedana idraulica.

Vale a dire una scala montacarichi capace di snellire tutti i passaggi per trasferire i pacchi al piano terra. E poi a destinazione. Poi hai bisogno di qualcuno che si occupi dei permessi per fare tutto questo. Ed è solo uno dei vantaggi per chi chiede un preventivo e si appoggia alla competenza di un’azienda professionale per effettuare il proprio trasferimento.

Cosa fare una volta arrivati nella casa nuova?

Niente attese. Questa è la parola d’ordine: rapidità. Non rimandare l’opera di organizzazione delle scatole, se hai impacchettato tutto a regola d’arte ogni collo si trova nell’area giusta della nuova dimora. Quindi non devi fare altro che organizzare subito ciò che hai deciso di traslocare.

Rimandare all’infinito il momento più complesso dell’intera operazione vuol dire perdere tempo prezioso. Meglio fare tutto e subito, senza frenesia ma neanche inutili attese. Le etichette ti aiuteranno a gestire al meglio questo passaggio per organizzare casa dopo il trasloco.

Da leggere: quanto costa un trasloco?

Hai deciso di fare un trasloco in poco tempo?

Buona idea, in primo luogo hai bisogno di un team di professionisti al tuo fianco. Parlo di persone in grado di gestire spostamenti, pacchi, pesi, piccoli imprevisti, permessi e assicurazioni. Non puoi fare diversamente, a meno che non si tratti di un trasloco minimal. In ogni caso c’è una parte del lavoro che dipende solo da te e qui devi essere preciso come un orologio. Ce la farai?

Organizzare un trasloco in poco tempo 
Valutazione

Lascia un commento

Richiedi preventivo