Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Prima notte nella nuova casa dopo il trasloco

Prima notte in casa nuova: il trasloco è andato bene, vero? Questa è la norma quando ti affidi a un’azienda professionale. I tempi si riducono, i danni si azzerano e hai più risorse da dedicare a te. Ma anche alle persone care che possono vivere il trasloco con stress.

Prima notte in casa nuova

Ti sembra una preoccupazione eccessiva? Non credo, il momento è delicato. Un trasferimento, con relativo abbandono di una casa nella quale si custodiscono storie e ricordi, può essere traumatico. Soprattutto quando devi fare un trasloco con i bambini. Ecco perché il passo è importante: la prima notte in casa nuova deve essere uno snodo da affrontare con tecnica sopraffina.

Soprattutto per sentirsi a proprio agio. Tutto sembrerà strano, ogni angolo della nuova dimora sarà diverso. Come affrontare questo momento così importante? Con naturalezza e serenità. Però abbiamo deciso di lasciarti qualche consiglio in più: buona lettura.

Da leggere: come organizzare casa dopo il trasloco

Visita la casa nuova in anticipo più volte

Un passaggio per avere un piano d’azione chiaro anche per il trasferimento e il trasporto delle scatole, per non parlare del montaggio dei nuovi mobili. Vuoi limitare il trauma del trasloco e affrontare la prima notte in casa nuova con maggior serenità?

Devi creare un clima familiare. Il primo passo è questo: organizza delle visite nella nuova casa per fare in modo che tutti siano consapevoli degli spazi. Fai una buona descrizione di dove verranno i mobili, quali saranno le camere da letto e dove sarà la cucina. Tutto questo è fondamentale per affrontare il trasloco senza stress e velocizzare l’adattamento nella nuova (e tanto attesa) dimora.

Organizza la nuova casa insieme

Potrebbe essere vista come una seccatura, in realtà questo può diventare il momento in cui scoprire la casa, prendere confidenza, attivare un primo legame con le nuove mura, i pavimenti calpestati, le porte che si aprono. Qui tutto sembra nuovo, è chiaro. Ogni rumore appare alieno, diverso. E spaventa. Vivere la casa nella sua creazione dettagliata e puntuale può fare bene.

Ci sono persone che amano questo passaggio: scartare pacchi e ragionare su come sistemare tutto. Vivere questo momento come una rinascita, un atto creativo, può aiutare. A patto che ci sia organizzazione schematica nel lavoro di montaggio delle camere. Il motivo?

Devi assicurarti che cucina e camere da letto siano i primi ambienti a organizzarsi. Perché rappresentano gli snodi per cenare e dormire. Poi viene il salotto e tutti gli altri luoghi come il soggiorno. Opzione d’emergenza: la cucina non è ancora pronta? Chiama la pizzeria!

Concedi a tutti un piccolo piacere

Hai il sospetto che il trasferimento possa diventare un momento difficile da affrontare per te o altri componenti della famiglia? Lascia passare un piccolo lusso, un piacere che rende tutto più semplice. Magari una cameretta per i bambini come piace ai più piccoli, un arredo di design, un vezzo non preventivato ma che può cambiare l’animo di chi si trova in questa condizione.

Un altro passaggio: la sorpresa. Puoi indagare su cosa desiderano le persone che ti stanno intorno e fare in modo che all’arrivo ci sia un piccolo fuori programma. Non deve essere per forza un investimento importante, in questi casi le attenzioni sono centrali.

Lascia i riferimenti per il quotidiano

Ci sono dei punti che ognuno di noi ricorda e prende a cuore. Possono essere oggetti semplici, souvenir, piccoli mobili che hanno un carico emotivo importante. Da non sottovalutare. Vuoi fare in modo che la prima notte in casa nuova sia semplice da affrontare? Non ci sono garanzie in questo caso, ma di sicuro puoi semplificare il passaggio portando con te gli oggetti cari.

Lo puoi proporre ai bambini, sempre più sensibili in queste circostanze, ma non dimenticare gli animali domestici. La prima notte potrebbero essere particolarmente nervosi e irrequieti, quindi avere la cuccia di sempre o la coperta del cuore (con il suo odore) aiuta.

Inaugura la casa nuova con una bella cena

C’è bisogno di questo. A volte il passaggio deve essere sancito da un momento di festa. Una cena con amici e parenti può semplificare il punto che un po’ spaventa, salutando in compagnia la prima giornata nella dimora che hai appena occupato. La condivisione delle emozioni è sempre un momento importante e questo vale anche quando lo fai con un piccolo evento tra amici.

Un consiglio per organizzare casa

Non pensare subito a tutti i dettagli. Assicurati che le strutture di cucina e camera da letto siano pronte. Poi lavora su stoviglie, lenzuola, materassi e altri oggetti meno importanti. Se rimane tempo occupati del bagno e delle altre camere. E, soprattutto, organizza squadre di lavoro. Hai figli? Benissimo, se sono abbastanza grandi possono (devono) aiutarti ad aprire e sistemare le scatole.

Come organizzare casa dopo un trasloco

Il punto è sempre lo stesso: non deve essere pronto tutto e subito. Ma almeno il necessario per poter cenare in tranquillità e dormire. Sì, è vero: c’è la festa da organizzare. Ma se non riesci il giorno stesso si rimanda. L’importante è avere una buona bottiglia per brindare.

Da leggere: cosa fare il giorno prima del trasloco

Prima notte in casa nuova dopo il trasloco

Non è facile, ne siamo consapevoli. Soprattutto quando devi condividere questo momento con persone anziane, bambini e animali domestici. Che sono i soggetti più sensibili ai cambiamento, ma non è detto che le ripercussioni siano condivise da tutta la famiglia.

La prima notte è solo un momento che passa, l’importante è condividere emozioni e sensazioni, riprendere il ritmo quotidiano e godersi i lati positivi del cambiamento. Sei d’accordo? Lascia nei commenti la tua esperienza con un passaggio così delicato per la famiglia.

Valutazione

Lascia un commento

Richiedi preventivo