Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Scatoloni del trasloco: quale nastro utilizzare per gli imballaggi?

Capire quale nastro utilizzare per gli imballaggi è importante perché in questo modo puoi sfruttare la forza e la resistenza di un adesivo in grado di mantenere chiuso un pacco che deve attraversare interi quartieri, scale e passaggi di mano per raggiungere la nuova abitazione. Il tutto senza danneggiare il contenuto, cercando di tutelare gli oggetti che hai deciso di preservare.

Quale nastro utilizzare per gli imballaggi

D’altro canto l’idea base è quasi sempre la stessa: una mite indifferenza nei confronti del nastro adesivo. Uno vale l’altro, non c’è bisogno di differenziare. Almeno questo si crede all’inizio. Poi si scoprono le differenze magari proprio nel momento in cui stai preparando i pacchi per il trasloco. E sai bene che in queste fasi non è consigliabile perdere tempo. Come fare? Segui questi consigli.

Nastro adesivo in polipropilene

Modello largo e di colore marrone (avana) o trasparente. Quale nastro utilizzare per gli imballaggi? Di solito si usa questo prodotto in polipropilene per unire le ali della scatola americana di cartone e sigillare i pacchi già pieni di oggetti, gommapiuma e chip di polistirolo. I prodotti migliori hanno una buona durata nel tempo, presentano una discreta resistenza all’umidità e alle sollecitazioni meccaniche.

Per i lavori più impegnativi ci sono dei dettagli da rispettare. In particolar modo conviene acquistare i modelli con larghezza 50 millimetri e spessore di 28 o 32 micron che sono più resistenti. Inoltre alcune tipologie, come quelle proposti dalla 3M o dalla Scotch, presentano un adesivo più resistente all’invecchiamento e agli sbalzi di temperatura: continua a leggere per approfondire questo tema.

Per approfondire: come traslocare scarpe e vestiti

Nastro americano telato

Quale nastro utilizzare per gli imballaggi? Se l’impegno necessario per chiudere le scatole di cartone esige il massimo puoi optare per questa soluzione: un modello telato e rinforzato. Stiamo parlando del classico nastro americano (noto anche come duct o duck tape) di colore grigio, da usare a mano e senza alcuna macchina. Il rivestimento in polietilene rende ogni passaggio resistente all’umidità.

L’uso di questo prodotto è diffuso in ogni settore, come ricorda Wikipedia è stato portato e usato anche durante le missioni spaziali dell’Apollo 13 e 17. Data la sua resistenza in ogni condizione, può essere usato per sigillare ermeticamente i pacchi più delicati.

Packaging Tape Heavy (3M)

Un modello specifico della famosa azienda che si occupa anche di oggetti utili per l’imballaggio. Questo scotch ha delle caratteristiche specifiche che lo rendono particolarmente adatto agli imballaggi pesanti, di lunga durata e in condizioni estreme. A cosa serve?

Quale nastro utilizzare per gli imballaggi

In primo luogo a garantire l’incolumità dei pacchi nel momento in cui, ad esempio, devono essere conservati per diverso tempo in un deposito privato. Se devi fare un trasloco impegnativo, con diversi passaggi delle scatole di cartone, questa è la soluzione ideale.

Nastro adesivo macchinabile

Quale nastro utilizzare per gli imballaggi? Se hai necessità di velocizzare quest’operazione puoi prendere in esame uno strumento pensato per organizzare pacchi e scatole chiuse con scotch. In questi casi è necessario usare nastro adesivo macchinabile.

Vale a dire un modello a rapida presa e molto resistente ma che si può usare con macchine nastratrici. Quindi, si consiglia a chi fa un uso professionale di queste attività per chiudere le scatole di cartone prima di un trasloco.

Nastro adesivo in carta Kraft

Bella domanda, come riciclare le scatole dopo il trasloco? C’è sempre il problema relativo agli imballaggi che sono di carta ta ma pieni di nastro che rappresenta un tipico esempio di plastica che non si può buttare con la cellulosa. Ecco perché spesso si usa il nastro per imballaggi di carta Kraft, molto resistente ma in grado di diventare un’unica cosa con la scatola di cartone per traslochi.

Quale nastro utilizzare per gli imballaggi? Chiaramente non ha la stessa resistenza di una striscia di plastica, quindi puoi usare questa idea per i pacchi meno impegnativi. Ma è perfetto per portare piccoli oggetti o materiale leggero.

Per approfondire: come organizzare un trasloco in poco tempo

Quale nastro utilizzare per gli imballaggi

Non esiste un prodotto migliore o peggiore, molto dipende da cosa devi imballare e con quale criterio hai deciso di gestire i pacchi del tuo trasloco. Di sicuro può essere d’aiuto la presenza di tecnici in grado di consigliare e gestire situazioni differenti, ecco perché il primo consiglio da seguire per chi vuole organizzare un trasloco degno di nota è quello di chiedere aiuto a un’azienda professionale.

Lascia un commento

Richiedi preventivoCall Now Button