Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Tutte le spese da affrontare durante un trasloco

quanto costa un trasloco

Quali sono le spese da sostenere per un trasloco?

Quando arriva il momento di cambiare casa o ufficio c’è sempre una domanda che ti accompagna: quanto costa un trasloco? D’altro canto non è un quesito da lasciare inosservato perché è giusto monitorare tutte le spese che riguardano quest’operazione. Ti lascio subito i costi che proponiamo, così puoi farti un’idea dei prezzi relativi a un trasloco relativo alla città di Roma. Come vedi le voci sono diverse, e questo ti deve far capire la complessità dell’operazione.

 

Chi decide di traslocare lo fa per diversi motivi, ed è chiaro che se si rivolge a un’azienda specializzata ci sono dei costi da sostenere. Ma è anche vero che puoi fare tutto da solo per evitare spese eccessive. Conviene? Quali sono i costi di un trasloco fai da te? Vediamo quali sono le voci che influiscono sul prezzo finale e come puoi ottenere il risultato migliore in termini di rapporto qualità/prezzo.

Da leggere: le assicurazioni per il trasloco sono necessarie?

Smontaggio dei mobili presenti in casa o in ufficio

Il primo costo da prendere in esame è la fase preparativa, e il punto da esaminare riguarda in buona sostanza lo smontaggio dei mobili. Ci sarà qualche elemento del vecchio arredo da cambiare (in questo caso devi inserirlo subito nella lista delle cose da smaltire). Ma, soprattutto se sei stato attento nel corso degli anni, molti mobili dovranno essere smontati e sistemati in modo da trasportarli nella nuova dimora. O nel nuovo spazio lavorativo.

Ecco perché la prima spesa da valutare è quella relativa allo smontaggio degli armadi e delle librerie, dei tavoli e dei comodini. In realtà non conviene lavorare su tutti gli elementi dell’arredo, ma per il trasporto è più conveniente avere dei colli poco ingombranti. E capirai che portare da un punto all’altro della città un armadio a muro così come lo tieni in casa è poco conveniente.

Quindi questa è la prima voce da tenere in preventivo. Quanto costa un trasloco? Se vuoi risparmiare puoi lavorare da solo su questo passaggio ma non sempre è possibile. Spesso c’è bisogno della mano esperta di un professionista se non vuoi rovinare l’arredo, e se hai un bel po’ di mobili da smontare un aiuto è indispensabile.

Imballaggio di mobili, merce, abiti, oggetti e arredi

Seconda fase, forse la più articolata. Devi preparare tutto il necessario per il trasporto. Può sembrare il passaggio meno complesso del lavoro ma qui ti giochi gran parte dell’opera. Vuoi sapere quanto costa un trasloco? Inizia a valutare l’opera da organizzare per imballare e inscatolare tutto ciò che hai preparato. Per arrivare a un punto utile puoi ragionare su ciò che ti serve per terminare il lavoro:

  • Diversi tipi di scatole di cartone con materiale a due onde (rinforzato) e rivestimento in kraft.
  • Strumenti per imballare il tutto: pluriball, gommapiuma, polistirolo, nastro isolante, spago, forbici.
  • Pennarelli e fogli di carta per etichettare il tutto e renderlo riconoscibile.

Quanto costa un trasloco? Dipende. L’imballaggio deve essere portato avanti da una squadra di professionisti. Se non hai le competenze necessarie per valutare cosa mettere in una determinata scatola, e come lasciare in sicurezza la merce in modo da evitare danni, rischi di ritrovarti con un cumulo di cocci. La spesa del trasloco, in questo caso, riguarda sia la materia prima necessaria per l’imballaggio che la manodopera per chiudere, organizzare e catalogare le scatole.

Quest’ultimo momento è altrettanto importante, sai? Altrimenti rischi di ritrovarti nel nuovo spazio con una marea di colli che non riuscirai a organizzare tanto facilmente. Organizzare il trasloco di una casa non è facile, lo stesso si può dire di un ufficio o di uno spazio lavorativo.

Facchinaggio dei pacchi in partenza e arrivo

Una voce importante quando chiedi quanto costa un trasloco. Il motivo è semplice: più pacchi vuoi spostare e maggiore sarà il costo da sostenere. Perché ogni collo richiede la massima attenzione, soprattutto se vuoi trasportare elementi fragili e delicati. Pensa a una casa con i suoi vasi, i piatti e i bicchieri. Per non dimenticare quadri, oggetti di valore e altri ricordi che non possono mancare nella nuova dimora. Quindi hai bisogno di persone competenti che portino i pacchi dall’edificio di partenza ai furgoni.

trasloco pianoforte

Guarda questa foto: riusciresti a organizzare il trasporto di un pianoforte così? Per farlo non basta la presenza di una squadra di facchini ben consapevole del lavoro da svolgere: hai bisogno, spesso, anche del noleggio di piattaforme elevatrici. Parlo delle classiche scale per traslochi a noleggio che ti aiutano a portare al piano terra una quantità infinita di colli che sarebbe impossibile da far scendere in ascensore o nei piani.

Spesso non ci sono gli spazi ma poi sarebbe necessario uno sforzo in termini di tempo e lavoro che vedrebbe aumentare a dismisura il prezzo dell’operazione. In ogni caso questo è un’altra voce del preventivo quando organizzi un trasloco a Roma.

Trasporto e magazzino della merce: la fase più importante

Forse l’ho già detto prima, ma in un trasloco professionale ogni passaggio è decisivo. Ora affrontiamo uno step che richiede sempre un gran numero di risorse, vale a dire il trasporto materiale della merce da un punto all’altro della città, della regione o del paese. Rimaniamo sui traslochi a Roma: sai bene che hai bisogno di mezzi adeguati per portare i pacchi, vero? Devono essere capienti, comodi, spaziosi. Altrimenti rischi di rovinare il contenuto. Furgoni, minivan e camion per i traslochi si noleggiano e sono un costo da addizionare al preventivo.

Tutto questo è valido se puoi compiere il tragitto senza ritardi e attese. Ma spesso chi cambia appartamento o ufficio si trova in una situazione difficile: l’affitto scade, arrivano i nuovi inquilini e bisogna lasciare lo spazio. Però quello nuovo non è ancora pronto. Perché magari i lavori non sono terminati e c’è ancora qualche impedimento. Quindi? Cosa fai? Ti sistemi da parenti e amici ma come organizzi la merce? Hai bisogno di un deposito mobili e questo è un servizio che le aziende fanno pagare. Ma se hai pensato a un trasloco completo, affidato a un’azienda esperta nel settore, non avrai questo problema.

Per approfondire: deposito temporaneo come il self-storage

Quanto costa un trasloco a Roma: conviene il fai da te?

Non sempre. Come puoi vedere da quest’articolo ci sono diverse voci da considerare. L’idea di fare un trasloco a Roma può essere distorta, può apparire un’impresa fattibile. Soprattutto se devi organizzare lo spostamento di pochi mobili e di scatole piccole. Ed è così, in qualche caso conviene. Ma devi sempre valutare alcuni aspetti: quanto tempo perderai per organizzare il tutto? Quanto costa un trasloco rispetto alle risorse che investirai? Riuscirai a rimontare tutto com’era prima? E dove lasci i mobili in deposito se la casa non è ancora pronta?

Forse conviene pensare a un trasloco tutto incluso e dimenticare tutti i problemi legati a quest’operazione. Ecco perché abbiamo deciso di darti una mano e di offrirti il miglior trasloco a Roma possibile. Chiedici un preventivo, ti aiuteremo a cambiare casa, appartamento, ufficio.

 

Tutte le spese da affrontare durante un trasloco
5 (100%) 48 votes

Lascia un commento

Richiedi preventivo