Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Riordinare la casa in poco tempo: 5 consigli da seguire per un trasloco

Tutti vorrebbero riordinare la casa in poco tempo dopo un trasloco. Ma ci sono sempre dei passaggi che potrebbero mettere i bastoni tra le ruote ai tuoi progetti. Dopo un’attività anche ben organizzata, soprattutto se ti rivolgi a un’azienda professionale, il trasferimento è finito. Le scatole sono state portate nella nuova abitazione, lo stesso vale per gli arredi. Però adesso inizia la vera sfida del momento.

riordinare la casa in poco tempo

Mettere a posto la casa dopo un trasloco non è per forza un’impresa impossibile. Molto dipende da cosa hai fatto per rendere questo percorso più semplice e immediato. Perché le possibilità ci sono, non mancano. Ecco quello che devi sapere per mettere ordine in questo caos primordiale che è la tua abitazione nel momento in cui hai messo un punto finale alla tua attività di trasloco.

Grandi pulizie prima del trasloco

Non puoi arrivare nel nuovo nido, montare i mobili e aggiungere ciò che hai portato dalla vecchia abitazione per poi pensare di fare pulizie approfondite. Vuoi riordinare la casa in poco tempo? Devi attivare la parte più impegnativa prima di mettere il primo scatolone sul pavimento. Quindi devi essere sempre sicuro che prima di iniziare il trasloco siano stati fatti alcuni lavori di riordino.

Tipo il lavaggio approfondito dei pavimenti e la pulizia delle macchie di pittura. Questo se, ovviamente, ci sono stati dei lavori di ristrutturazione prima del trasloco. Se queste operazioni non possono aspettare ma la dimora non è stata ancora pulita a fondo puoi usare un servizio molto comodo: il deposito mobili per privati. E se vuoi ricevere i tuoi scatoloni direttamente a casa c’è il self storage.

Da leggere: come traslocare frigorifero e congelatore

Segui un buon metodo organizzativo

Pulire casa dopo il trasloco ti spaventa? Non devi, basta puntare verso una strategia per uscire facilmente dal vortice di pacchi. Il primo passo da mettere in atto: montare ciò che arriva a pezzi. Quindi armadi, mensole, mobili che fanno parte della struttura centrale dello spazio. Questo perché puoi sfruttare gli attrezzi e svolgere la parte più dura del lavoro di riorganizzazione della casa.

A questo punto puoi decidere di passare alla seconda fase: pulire con i prodotti dedicati – detersivi, panni morbidi, spugne – tutte le superfici dei mobili appena montati. A questo punto puoi continuare a  riordinare la casa in poco tempo: una stanza alla volta.

Apri i pacchi e poi sistema il contenuto negli scaffali, sulle mensole e nelle cassapanche. Prima però devi pulire e disinfettare ciò che sistemi. Un’ultima spazzata a terra e hai concluso. Ovviamente se questo compito viene svolto con più persone i tempi si dimezzano. Lo stesso vale per la tecnologia: poter contare su un aspirapolvere professionale è importante per riordinare casa velocemente.

Portare i pacchi nella camera giusta

Questa è la prima regola da rispettare. Se vuoi impiegare meno tempo possibile quando decidi di riordinare casa dopo un trasloco devi fare in modo che i pacchi arrivino nel punto giusto della nuova dimora. Immagina cosa significhi riordinare le stanze se gli oggetti della cucina si trovano in bagno, e viceversa. Ci vorrà un bel po’ di tempo per rimettere in linea, non credi? Ma come si risolve questo?

Devi mettere sui cartoni le indicazioni giuste per fare in modo che i colli non vengano consegnati a caso ma nel punto giusto. Sulle scatole di cartone aggiungi in quale stanza bisogna consegnare il collo. E magari ricorda di sottolineare se si sono oggetti fragili.

Evita involucri e imballaggi inutili

Oltre a essere una spesa superflua e uno spreco di risorse, abbondare con quello che serve ad ammortizzare gli urti vuol dire aumentare l’impegno necessario per ripulire casa una volta aperti i pacchi e sistemati gli oggetti sugli scaffali. Pensa ai residui di gommapiuma e le chip di polistirolo che dovrai pulire una volta terminate le operazioni. Tutto questo ti spaventa? Usa solo il necessario.

Organizza più scatole dei rifiuti

Quando inizi il lavoro per aprire i pacchi, sistemare gli oggetti e montare i mobili ricorda di avere a portata di mano una scatola capiente nella quale mettere ciò che deve essere riciclato. E poi buttato. Quindi, mi correggo, usa più contenitori: uno per la carta, uno per la plastica e un altro per l’indifferenziato. Ovviamente devi essere in grado di lavorare con scaltrezza e intelligenza.

Quindi, ad esempio, ricorda di piegare i cartoni in modo da evitare grandi volumi e semplificare l’organizzazione del materiale da eliminare. Ricorda di buttare spesso la spazzatura in modo da non occupare spazio inutilmente, e se hai bisogno di un aiuto più significativo puoi sempre organizzare una spedizione con un servizio di smaltimento mobili. In questo modo puoi semplificare il lavoro.

Da leggere: smontaggio armadio durante il trasloco

Come riordinare la casa in poco tempo

Questa è la lista di attività per capire cosa fare dopo il trasloco e organizzare le azioni indispensabili per avere la situazione sotto controllo. Secondo te possiamo aggiungere qualcosa a questa guida? Tu hai già fatto un trasloco e sistemato oggetti, mobili e stoviglie in tempi ridotti? Lascia la tua opinione nei commenti e ricorda che per migliorare il tuo trasloco hai bisogno di professionisti.

Lascia un commento

Richiedi preventivo