Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Sgombero casa prima del trasloco, come funziona?

Lo sgombero casa prima del trasloco è una fase essenziale per ottimizzare ogni passaggio successivo. Sappiamo che la base di quest’operazione riguarda il portare oggetti più o meno pesanti e ingombranti da una dimora a un’altra. Spesso nella stessa città, a volte addirittura in paesi differenti. Ma tutto diventa più semplice, veloce e snello se c’è stata una buona selezione alla base.

Sgombero casa prima del trasloco

Ecco perché si lavora tanto sullo sgombero dell’appartamento o della residenza prima di iniziare il trasporto vero e proprio. Meno oggetti da portare vuol dire tempi ridotti per chiudere il lavoro che ti permette di cambiare indirizzo, dimora, residenza.

Il che significa ridurre gli sprechi, le risorse necessarie, il numero di uomini per portare a termine l’operazione e di furgoni che portano gli imballaggi avanti e indietro. Ormai hai capito, lo sgombero casa prima del trasloco non può essere ignorato. Come portarlo a termine? E come si organizza questa fase decisiva di ogni trasferimento urbano? Ecco tutto quello che devi sapere per iniziare al meglio.

Devo fare lo sgombero casa prima del trasloco?

Non per forza ma questo passaggio ti semplificherà la vita, e vale sia per la grande villa che per lo sgombero di appartamento? Perché con questa fase ci preoccupiamo di eliminare tutto quello che non serve e non necessità di essere trattato durante il trasferimento.

Quindi non deve essere smontato, imballato portato sul furgone e trasportato a destinazione. La verità è semplice: non hai bisogno di tutto. Ci sono oggetti che ti accompagnano per tutta la vita, e mobili che fanno parte del tuo arredamento in questa e nella prossima casa. Come quella poltrona alla quale sei affezionato. Ma non è sempre così, non per tutti: alcune cose devono essere buttate.

Da leggere: quando non conviene fare un trasloco fai da te

Come si lavora per sgomberare bene i tuoi spazi

L’operazione in questione non si limita a buttare tutto ciò che non serve. O meglio, il risultato finale è questo ma bisogna agire in modo ordinato e organizzato. Altrimenti rischi di procedere senza una linea condivisa. Non vuoi buttare ciò che potrebbe ancora servire, vero? Ecco perché lo sgombero casa prima del trasloco deve dividersi in quattro fasi che si prendono cura di altrettanti elementi della dimora:

  • Arredi e suppellettili.
  • Elettrodomestici.
  • Mobili.
  • Aree secondarie.

Il primo punto riguarda tutti gli oggetti che in qualche modo costituiscono l’arredamento della casa, l’anima della tua abitazione. Lo sgombero di un appartamento contempla anche questo: devi fare una sorta di inventario e spuntare ciò che serve o meno nella tua nuova abitazione. In questi casi potrebbe essere utile affrontare il lavoro con un’app che consente di organizzare delle liste condivise:

  • Microsoft To D‪o.
  • Google Keep.

Queste soluzioni sono decisive anche nelle fasi successive, ovvero quando decidi cosa buttare e mantenere rispetto agli elettrodomestici e i mobili. Spesso quando si cambia casa non è sufficiente portare i mobili da un punto all’altro: cambiano gli spazi, gli ingombri e gli angoli. Così si rinnova anche l’arredo e i mobili vecchi devono essere smaltiti. Idem per forno, frigorifero, lavastoviglie.

Microsoft To D‪o

Microsoft To D‪o, app per gestire le liste.

Non è sempre così, ci sono delle eccezione che permettono di far combaciare i vecchi arredi con la nuova casa. Ma a volte sì. Ed è in queste circostanze che entrano in gioco i professionisti. Lo stesso vale per cantine, soppalchi e soffitte: in questi casi hai a che fare con spazi stretti, scale a chiocciola e passaggi angusti che rendono ancora più difficile lo sgombero casa prima del trasloco.

Le difficoltà che puoi incontrare in questo lavoro

In primo luogo ci sono i tempi, non è facile gestire le attività quotidiane e al tempo stesso preventivare un lavoro di sgombero casa prima del trasloco. Ci vogliono competenze e strumenti, come le scale idrauliche e i montacarichi per portare oggetti ingombranti dal piano di riferimento al furgone. Poi c’è un aspetto da considerare molto importante: dove smaltirai tutti gli oggetti che devi buttare?

Organizzare piccoli traslochi non vuol dire ignorare tutte le difficoltà che si trovano di fronte le persone che fanno uno sgombero appartamento o casa. I frigoriferi non si possono portare semplicemente in discarica e lo stesso vale per tanti altri elettrodomestici. Ad esempio, l’Ama di Roma offre 4 soluzioni per smaltire rifiuti speciali ad eccezione di materiale particolarmente delicato come l’amianto.

Da leggere: come organizzare un trasloco in 6 punti

Chi deve fare sgombero casa prima del trasloco?

Chiudiamo con una nota pratica: chi si occupa dell’attività concreta? Chi deve imballare ciò che non serve per portare tutto nella giusta area della discarica? Lo puoi fare tu e allungare i tempi di trasloco all’infinito perché forse questa è l’attività più impegnativa.

Devi conoscere le destinazioni di tutto ciò che vuoi buttare e non parliamo di semplice differenziata ma anche di rifiuti speciali, come gli elettrodomestici. Meglio affidare il lavoro a chi ha esperienza anche con sgombero cantine, soppalchi e soffitte che sono da sempre l’incubo di chi vuole traslocare in fretta e senza stress. Vuoi approfondire questo argomento con professionisti del trasloco?

Lascia un commento

Richiedi preventivoCall Now Button