Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Smontaggio e rimontaggio mobili: come organizzarsi

Una delle fasi decisive di ogni trasferimento: smontaggio e rimontaggio mobili. Questo passaggio spaventa gran parte dei clienti che ci chiedono preventivi per trasloco. Il motivo? Semplice, questi elementi racchiudono la parte più impegnativa, faticosa e pericolosa del trasporto. Perché i mobili rappresentano un bene prezioso ma ingombrante e difficile da trattare.

smontaggio e rimontaggio mobili

Non vuoi liberarti di questi fedeli compagni di viaggio che hanno arredato l’alloggio. Ma, al tempo stesso, nel trasloco diventano un peso a volte eccessivo. Cosa fare in questi casi? Quali sono le tecniche e i consigli per affrontare il lavoro di smontaggio e rimontaggio arredi? Ecco una guida base da seguire per il tuo trasloco semplice, economico, poco impegnativo e senza stress.

Da leggere: come imballare i bicchieri di cristallo

Studia bene l’arredo della nuova casa

Ecco il primo passo per un trasloco sicuro, da condurre senza difficoltà e con la massima efficienza. Devi leggere bene le necessità espresse dall’architetto o da chi sta curando l’arredamento della nuova casa in modo da capire cosa serve e cosa, invece, no. Ma anche quali passaggi curare con maggior attenzione e che tempi rispettare. Da qui possono partire i punti successivi.

Questo snodo può essere utile per capire cosa devi avere nella cassetta degli attrezzi. Quando decidi di affrontare lo snodo di smontaggio e rimontaggio mobili da solo non puoi lavorare con una pinza e un cacciavite. Assicurati di avere una toolbox ricca e ben strutturata, con chiavi esagonali, morsetti, perni e viti di ricambio, bulloni, rondelle e magari trapano con punte diverse.

Decidi cosa buttare e smaltire

Avendo studiato bene le carte del tuo piano d’azione puoi prendere una decisione fondamentale per velocizzare le fasi di smontaggio e rimontaggio. Vale a dire, cosa deve essere eliminato dalla tua futura dimora? Qualcosa deve andar via. Non tutti i mobili vecchi devono essere di nuovo presenti in casa nuova, quindi puoi iniziare a lavorare nella direzione più semplice e veloce.

Vale a dire contattare un’azienda specializzata nello smontare e smaltire, bypassando il trasporto. Quindi risparmiando tempo e risorse preziose. Questa condizione ti porta a smontare i suppellettili senza grande attenzione alla necessità di rimontarli, ma devi organizzare i materiali in modo da renderli adeguati alla differenziata. Ma non è finita qui, c’è altro.

Devi rispettare il regolamento comunale per smaltire materiale ingombrante e valutare l’isola ecologica più vicina da contattare. Vuoi evitare queste perdite di tempo? Contatta un servizio con opzione smaltimento mobili vecchi. In questo modo puoi unire la semplicità di un trasloco su misura con le opzioni utili per lo smaltimento secondo le regole. Senza improvvisare.

Smonta prima i mobili che non servono

Questa è la regola più importante, ed è uno dei passaggi chiave che non puoi ignorare nel momento in cui decidi di trasportare i mobili da una casa all’altra. Ma questo vale anche se devi fare il trasloco di un ufficio. Sto parlando della necessità di organizzare una lista di cose da fare per il trasloco, definendo con attenzione le priorità. Non tutto può essere imballato nello stesso momento.

Quindi devi smontare prima i mobili che non usi, magari inizi mentre svuoti la cantina o la soffitta. Poi arriva il turno degli arredi che si trovano nelle aree meno frequentate della casa. Infine affronti i supporti quotidiani. Ricorda che l’opera di smontaggio avviene di pari passo con l’imballaggio della merce e degli oggetti. Quindi è giusto organizzarsi con un buon anticipo. Non puoi improvvisare.

Un dettaglio importante in fase di smontaggio: organizza i pezzi che ricavi da questo processo. Uno dei punti deboli di un trasloco fai da te, nel quale ti occupi personalmente della fase relativa ai mobili, è proprio la possibile perdita dei pezzi. Basta una vite, un bullone o un pezzo di legno che fa da spessore per rivoluzionare la scena. Quindi usa gli attrezzi giusti e dei contenitori per avere tutto sotto controllo.

Sincronizza smontaggio e rimontaggio mobili

Quando decidi di portare gran parte dei suppellettili da una casa all’altra si presenta questo problema: dove metto le varie sezioni non più assemblate? Se non hai particolari esigenze e lo spazio abbonda puoi lasciare in casa e poi trasferire il giorno del trasloco. Oppure puoi iniziare a portare i mobili smontati nella nuova costruzione. Facendo attenzione a sistemare nelle rispettive stanze.

smontaggio e rimontaggio arredi

In questo modo sei agevolato. Anzi, puoi addirittura pensare a un processo di smontaggio e rimontaggio mobili che anticipi il trasferimento vero e proprio. Così riduci la mole di lavoro da volgere l’ultimo giorno e hai già casa pronta quando ti trasferisci. In questo modo la prima notte nella dimora nuova è più piacevole, mentre organizzare gli spazi dopo il trasloco non è più un dramma.

Valuta la presenza di un deposito merce

Non sempre è così lineare. A volte devi lasciare casa perché gli accordi prevedono così, nel frattempo la nuova non è pronta. I lavori si sono allungati di una settimana, quindi dove lasci gli arredi? Questo è solo un esempio che porta a una conclusione: avere un servizio di deposito merce a disposizione è essenziale quando ragioni sulla migliore soluzione di smontaggio e rimontaggio mobili.

Per approfondire: come traslocare scarpe e vestiti

Sei sicuro di poter fare da solo?

La verità è questa: il percorso di smontaggio e rimontaggio mobili è complesso. Anzi, è una delle fasi più difficili del trasloco. Per questo non deve essere affrontata con superficialità. Smontare un mobile con scarsa attenzione ai passaggi e ai vari pezzi dell’assemblato può essere un problema. E in fase di rimontaggio non sempre hai vita facile per rimettere tutto al proprio posto. Il risultato?

Tempo perso, mobili rovinati e una casa che non riesci a riorganizzare. Il consiglio? Prenotare un servizio traslochi con una ditta capace di seguirti dal primo all’ultimo passaggio. Con organizzazione delle fasi utili al trasferimento, ma anche al processo di smontaggio e rimontaggio mobili. Senza dimenticare il trasporto con pedane, elevatori, furgoni e il necessario per far arrivare gli arredi a destinazione.

Valutazione

Lascia un commento

Richiedi preventivo