Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Smontaggio e trasporto armadio durante un trasloco: come procedere?

Le attività di smontaggio e trasporto di un armadio sono decisive per il successo del tuo trasloco. Il motivo è semplice: a volte può essere veramente difficile organizzare queste operazioni in modo da far coincidere tempi, impegni e sforzi individuali. Soprattutto se hai intenzione di riportare gli arredi in una nuova casa senza danni. Sia per l’abitazione che per i mobili trasportati.

Smontaggio e trasporto armadio

Mobili che, come puoi ben immaginare, spesso sono grandi e ingombranti. Anche difficili da trasportare senza le attrezzature e gli strumenti giusti. Ecco perché nella maggior parte dei casi è indispensabile chiamare una ditta specializzata con scale idrauliche e pedane che facilitano il trasferimento dal piano al furgone. Ma ci sono altri consigli per facilitare smontaggio e trasporto di un armadio?

Decidi cosa trasferire o buttare definitivamente

Questo è il primo step da suggerire a chi ha bisogno di un piano per smontare e trasferire gli armadi da un punto all’altro. Non devi per forza riprodurre la vecchia casa nei nuovi ambienti, ecco perché bisogna fare una revisione attenta di ciò che serve sul serio.

Indicando gli elementi da buttare. Proprio così, in un trasloco c’è questa fase che può far risparmiare tanto al tuo lavoro e a quello delle persone che ti aiutano nell’opera. Valuta ciò che ti serve ed elimina dalla lista dei suppellettili da smontare quelli che sono inadatti.

E quindi destinati alla discarica. Hai deciso di trasferirti e gli spazi sono diversi, forse la casa è più piccola o con stanze che offrono più superfici utili. In ogni caso evita operazioni inutili e organizza uno smaltimento mobili adeguato alle tue esigenze per snellire le fasi.

Da leggere: come gestire i mobili durante il trasloco?

Inizia il lavoro di smontaggio in netto anticipo

Hai già indicato i punti essenziali per seguire i passaggi del trasloco? Spero di sì, in questo modo puoi indicare un calendario strategico delle attività. Quando compili la tua checklist ricorda sempre di anticipare l’operazione di smontaggio armadi. Da dove partire?

Da quelli che non servono nella gestione quotidiana delle tue attività. Ad esempio, puoi dare il via alle operazioni dai mobili che si trovano in cantina o in soffitta. Oppure smonti quelli che custodiscono abiti del cambio di stagione. E se il netto anticipo ti mette in difficoltà con la casa nuova non ancora pronta puoi prenotare un servizio di deposito per privati che ti dà massima sicurezza.

Infatti con questa soluzione hai la possibilità di mettere i tuoi armadi smontati (insieme a quello che non vuoi tenere in casa) in uno spazio sicuro e spazioso, in modo da poter riprendere il necessario nel momento in cui la dimora è pronta. Con il taxi box self storage, inoltre, hai a disposizione un box di 9 metri cubi che ti consentono di custodire la merce e riceverla direttamente a casa.

Acquista tutto quello che serve per imballare

Prima di iniziare lo smontaggio assicurati di avere il necessario per mettere al sicuro i pezzi dei mobili. Quindi devi acquistare pluriball, fogli polistirolo, gommapiuma e chip di materiale morbido per ammortizzare gli urti. Ovviamente non dimenticare i le scatole di cartone per imballaggio che devono essere con dimensioni adeguate, con due onde e rivestimento Kraft per migliorare la resistenza.

Smonta gli armadi come un professionista

Quindi, inizia a smontare gli elementi che possono essere separati facilmente come le ante e le mensole interne. A questo punto, dopo aver imballato questi pezzi con cura (soprattutto se sono di vetro), puoi proseguire smontando elementi strutturali. Ricorda di conservare con cura viti e bulloni che dovrai usare per il rimontaggio. E avere a portata di mano gli strumenti utili:

  • Cacciaviti a croce e a taglio.
  • Avvitatori elettrici.
  • Martelli di gomma.
  • Taglierini e forbici.

Ci vogliono competenze specifiche. Una particolare attenzione all’imballaggio: ricorda sempre di usare il necessario per non danneggiare le superfici. E di segnare sul cartone a quale mobile appartiene il collo, in quale stanza lasciare, se ci sono elementi fragili.

Valuta la necessità di scale e pedane idrauliche

Mobili smontati, imballati e pronti per essere trasferiti: cosa fare adesso? Semplice, devi trasportare nel furgone. Se abiti al piano terra il problema è relativo, con un aiuto volenteroso ce la puoi fare. Cosa succede se devi scendere i pacchi pesanti e le ante di un mobile in legno massiccio dal quinto piano? Qui hai bisogno di scale idrauliche ed elevatori per trasportare senza danni.

Scegli un furgone adeguato alle tue esigenze

Errore fatale che devi evitare se non vuoi affrontare un trasloco da incubo: noleggiare un mezzo di trasporto incapace di soddisfare le tue attività. Può essere troppo piccolo, non abbastanza spazioso per ospitare i pacchi e gli imballaggi che hai preparato con cura. Calcola che non devi valutare solo il volume totale ma anche la comodità con la quale sistemi i pacchi ingombranti.

Avere un furgone in grado di sistemare i pezzi in modo adeguato, con la giusta sicurezza, vuol dire traslocare limitando il più possibile i danni. Quando dai uno sguardo ai vari elementi, assicurati di avere un volume adeguato alle tue necessità.

Da leggere: quanto costa noleggiare un furgone

Smontaggio e trasporto armadio: esperienze?

Questa è la base di partenza per organizzare il tuo lavoro. Poi è chiaro un punto: ci possono essere diverse sfumature che devi valutare. Cosa fare se hai bisogno di traslocare con un pianoforte? Hai necessità di trasportare un tavolo da biliardo?

Lascia un commento

Richiedi preventivo