Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Come fare un trasloco intelligente

Il dubbio che assale tutti nel momento in cui bisogna iniziare un trasferimento di casa o ufficio: come fare un trasloco intelligente? Per rispondere in modo articolato non basterebbe un libro perché tante sono le condizioni da valutare per avere ben chiaro il risultato.

Come fare un trasloco intelligente

Hai deciso di evitare eventuali problemi con mobili, scatoloni, oggetti rotti e altri incidenti di percorso. Per questo vuoi chiedere preventivo a un’azienda specializzata in traslochi per ridurre i tempi, affidare gli oggetti ingombranti e delicati nelle mani di persone che conoscono i segreti del mestiere. Questo è sicuramente un buon punto d’inizio. Ma quali sono gli altri step di un trasloco intelligente?

Butta quello che non serve nella nuova casa

Primo consiglio per organizzare un trasloco semplice, facile e veloce: non devi per forza portare tutto nella nuova dimora. Quello che non serve deve essere riciclato, portato in discarica. Questo vale soprattutto per i mobili più ingombranti, quelli che non conviene spostare. Traslocare un pianoforte e un divano non è semplice, e se sono anche dei mobili vecchi non conviene trasportarli in casa nuova.

Meglio affidare il compito a un’azienda specializzata per portarli in discarica. Spesso sono proprio le agenzie che si occupano del trasloco a offrire servizio di smaltimento mobili vecchi e inadatti alla nuova abitazione, con opzione relativa a sgombero di cantine e soffitte. Senza dimenticare i box auto che sono spesso pieni di oggetti inutili. Soprattutto se nella nuova casa non c’è bisogno di garage.

Da leggere: cosa fare il giorno che precede il trasloco

Qual è il momento giusto per traslocare?

Molti pensano di avere più occasioni con il fresco, quando arriva l’inverno. Invece può essere una buona idea traslocare d’estate. Vale a dire quando ci sono poche occasioni di inciampare in una giornata di pioggia che sarebbe veramente difficile da affrontare. Senza dimenticare la possibilità di fare il tutto in un momento dell’anno in cui dovrebbe esserci meno traffico, lavoro e impedimenti.

I bambini, ad esempio, non devono andare a scuola e gli impegni con altre attività si allentano. Il momento giusto in assoluto per traslocare non esiste, però in linea di massima puoi fare affidamento sulla bella stagione. Quella senza piogge e venti freddi.

Acquista un buon numero di scatole per imballaggio

Attenzione, ecco l’incubo peggiore. Stai preparando le scatole con gli oggetti da portare nella nuova casa. L’azienda che si occupa del trasloco sta per arrivare e trasportare i pacchi da una casa all’altra ma all’improvviso ti rendi conto che le confezioni sono finite.

Però c’è ancora tanto da imballare. Come impedire questo problema? Semplice, devi prevenire il danno valutando con attenzione il numero di colli per l’imballaggio. Quante scatole servono per un trasloco? Conviene lavorare in economia in questi casi?

Devi puntare sulla quantità, ma non solo. Il rischio di ritrovarsi con tante scatole che poi si rompono o si rovinano nel corso dell’imballaggio non è il massimo. Vuoi organizzare un trasloco intelligente? Acquista confezioni di cartone qualitativamente buono. Non risparmiare su questo punto se non vuoi ritrovarti con la scatola piena di oggetti rotti che non trovano più una sistemazione.

Segna sulle scatole il luogo di destinazione

Hai già messo la merce nelle scatole di cartone? Perfetto, questo è importante. Adesso però devi proseguire nel modo giusto. Ad esempio? Segnando sulle scatole la stanza in cui depositare l’imballaggio, magari aggiungendo contenuto ed eventuali indicazioni.

trasloco intelligente

Ad esempio puoi suggerire eventuale presenza di oggetti fragili. Meglio aggiungere questo con un pennarello e non con un gessetto. Nel trasporto, infatti, le indicazioni si potrebbero cancellare e questo sarebbe un problema per l’organizzazione della nuova casa.

Assicurati di avere una casa già pronta

Quando inizi il trasloco la casa deve essere in grado di accogliere le persone, i mobili e gli oggetti. Iniziare un’operazione del genere con problemi logistici e strutturali può essere un problema, quindi meglio posticipare il trasloco. Ma a volte questo non è possibile. Magari perché devi lasciare la vecchia casa, è scaduto il contratto e il proprietario vuole prendere possesso dell’appartamento.

Ecco che entra in gioco una risorsa indispensabile per un trasloco intelligente: il deposito mobili e scatole. Con questa risorsa puoi mantenere tutto ciò che devi portare nella nuova casa, non ancora pronta, in attesa. Così puoi risolvere i problemi con calma e sbloccare il deposito per privati e aziende quando serve. Questo passaggio può fare la differenza per evitare nodi difficili da sciogliere.

Da leggere: come organizzare un trasloco senza stress

Cerchi un trasloco intelligente e perfetto?

Allora non basta rivolgerti a un’azienda specializzate in traslochi: devi anche puntare verso una soluzione specifica. Ad esempio puoi scegliere opzioni low cost oppure tutto incluso. Dipende da cosa cerchi e dal grado di attività che cerchi in un servizio di trasloco professionale. Se non hai tempo e vuoi un servizio completo ci sono delle alternative interessanti, basta scegliere con attenzione.

Valutazione

Lascia un commento

Richiedi preventivo