Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Chiedere un prestito per fare il trasloco

Hai deciso di traslocare e lo vuoi fare nel miglior modo possibile: chiamando una ditta specializzata. Questa è una scelta saggia perché puoi evitare danni a cose e persone, risparmiare tempo e concludere tutte le operazioni in tempi rapidi. Ma a causa anche delle spese collaterali – cambio arredo, ristrutturazione casa, acquisti non preventivati – devi chiedere un prestito per fare il trasloco.

Non è un problema, capita a tutti di dover ottenere un finanziamento per completare un progetto e il trasloco di una casa – soprattutto se grande e/o particolarmente datata – può essere una vera impresa da portare a termine. Questo perché, in molti casi, ci sono tanti mobili da sostituire ed elettrodomestici da cambiare. Soprattutto se non sono di classe energetica adeguata: non vale la pena trasportarli.

Quindi si sostituiscono e si comprano nuovi. Moltiplica tutto per ogni stanza: il rischio di salire con i costi generali aumenta. Bisogna scegliere il servizio trasloco case con il miglior rapporto qualità/prezzo (non solo economico, la competenza del servizio è importante). Nel frattempo, se si devono affrontare anche altre spese si ragiona su come chiedere un prestito per fare il trasloco di un’abitazione.

Prestito personale per trasloco

Una delle soluzioni migliori: chiedere un prestito personale per completare il trasloco. Questo finanziamento, infatti permette di equilibrare due aspetti fondamentali: flessibilità e consistenza. Puoi chiedere prestiti immediati e veloci per somme piccole, quindi è perfetto per il trasloco fai da te di appartamenti e abitazioni non troppo impegnative. Magari senza ristrutturazione.

Il prestito personale che si chiede in banca o presso società finanziarie ha anche un altro vantaggio: può essere chiesto da partite IVA e liberi professionisti, non è un finanziamento riservato ai dipendenti pubblici e privati con contratto a tempo indeterminato.

Da leggere: come trasportare una lavatrice durante il trasloco

Cessione del quinto dello stipendio

Chiedere un prestito per fare il trasloco? C’è sempre la cessione del quinto dello stipendio da valutare. Si tratta di un’ottima soluzione soprattutto per chi deve fare una serie di lavori avanzati anche in termini di ristrutturazione della nuova casa, includendo così il trasloco in un investimento completo. Di cosa stiamo parlando? Come suggerisce WikiPedia:

L’importo massimo della rata di rimborso del prestito non può superare il valore di 1/5 (cioè il 20%) dello stipendio mensile netto continuativo, inoltre la durata massima consentita è di 120 mesi e la minima abitualmente non è inferiore ai 24 mesi.

Questo significa che il prestito viene concesso a chi può garantire una restituzione automatizzata e direttamente dal salario. Quindi non c’è intermediazione individuale, non devi essere tu a svolgere l’operazione di pagamento della rata. Questo istituto creditizio è particolarmente richiesto per grandi somme di denaro da restituire in tempi dilazionati. Può essere chiesto anche da pensionati – cessione del quinto della pensione – e da chi è stato protestato con iscrizione al registro dei cattivi pagatori CRIF.

Cessione del quinto dello stipendio

Ti dirò di più: chiedere un prestito per fare il trasloco attraverso questa soluzione può essere ancora più conveniente se scegli la doppia cessione del quinto. Vale a dire la possibilità di chiedere somme superiori con il 40% del salario impegnato per restituire la finanziaria: una soluzione adatta solo per grandi traslochi e ristrutturazioni importanti.

Puoi chiedere un anticipo

Per molti è la soluzione definitiva, altri invece cercano di evitare di chiedere un prestito per fare il trasloco? In realtà puoi sempre valutare soluzioni alternative. Ad esempio per piccole spese conviene chiedere un anticipo della tredicesima e della quattordicesima: sono importi poco significativi ma che possono aiutarti a risolvere delle condizioni in cui non è richiesta una liquidità importante.

Chiedi il miglior preventivo

Spesso è impossibile rinunciare a chiedere un prestito per fare il trasloco, in altri casi si trova un equilibrio chiedendo una piccola finanziaria o un anticipo di tredicesima. Non bisogna per forza optare per la cessione del quinto: inizia a lavorare in modo da ottenere le condizioni migliori. Ad esempio, se devi rifare le facciate o affrontare dei lavori di ristrutturazione ci sono degli incentivi importanti.

Anche per chi fa delle modifiche o cambia degli elettrodomestici a favore di una classe energetica più favorevole per l’ambiente. E poi c’è il preventivo del trasloco da valutare: hai scelto l’azienda in grado di darti le condizioni migliori al prezzo più conveniente?

Chiedi subito il tuo preventivo gratuito per il trasloco

Lascia un commento

Richiedi preventivoCall Now Button