Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

5 imprevisti di un trasloco che devi prevedere

Gli imprevisti in un trasloco capitano, ci sono aspetti che possono essere evitati senza tanti problemi. Basta chiamare un’azienda specializzata che ti aiuti a risolvere ogni passaggio. Se puoi contare su pedane e scale idrauliche hai già risolto un parte dei grattacapi che attanagliano chi deve fare un trasporto mobili dai piani alti. Poi con i furgoni attrezzati, pensati per un lavoro di trasporto mobili.

Una buona squadra di operai esperti del settore tutto si risolve nel miglior modo possibile. Ma non temere, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e non li puoi prevedere tutti. Almeno non sempre, a meno che non ci sia un attimo di riflessione condivisa.

7 imprevisti di un trasloco che devi prevedere

Pensiamo insieme: cosa può andare storto? Quali sono gli imprevisti di un trasloco che possono mettere in discussione il lavoro svolto fino a questo momento? Hai pianificato tutto nel miglior modo possibile ma c’è sempre qualche problema che può sorgere all’improvviso. Qualche esempio concreto? Cosa può andare storto durante un trasloco? Ecco gli imprevisti che devi sempre considerare.

Imprevisti di un trasloco d’inverno

Semplice: il meteo non ti dà la possibilità di traslocare in tranquillità perché proprio il giorno cruciale piove. O magari c’è un bel po’ di vento. E ogni operazione diventa ancora più difficile anche perché in alcune zone potrebbe addirittura presentarsi la neve o il ghiaccio in strada. Tutto questo rappresenta un problema, un inconveniente per il trasloco. C’è una soluzione da seguire?

Come puoi immaginare il meteo non lo gestisce l’azienda che segue le operazioni del trasloco. Però si può trovare una soluzione e decidere se le operazioni si possono concludere in tempi minimi, anche durante una lieve fase di maltempo, o se bisogna rimandare: previsioni alla mano, solo così si possono prendere decisioni sensate ed eliminare gli imprevisti di un trasloco nei mesi invernali.

Da leggere: è possibile fare un trasloco economico a Roma?

Non hai dato avviso al condominio

Ecco un imprevisto del trasloco che può mettere in seria difficoltà la tua necessità di portare nel nuovo condominio i furgoni, le scale idrauliche e le pedane necessarie per raggiungere il piano di destinazione: non hai avvisato il nuovo condominio. Sei un nuovo inquilino, non ti conoscono, il portiere non sa che deve liberare spazi auto per permettere all’azienda di completare l’opera.

Qual è la soluzione in questi casi? Semplice, devi avvisare il condominio prima di arrivare con il carico di mobili, scatole e confezioni da trasferire. Lo puoi fare una settimana prima, un anticipo ragionevole per consentire ai condomini di spostare auto e ciclomotori il tempo necessario per consentirti di completare l’attività. Ricorda che esiste un modello di avviso condomini per effettuare la comunicazione.

Imprevisti di un trasloco in città

Prova a immaginare un trasloco a Roma: qual è il problema principale? Il traffico. Quando decidi di spostare il tuo domicilio e chiami in causa un’azienda specializzata in traslochi per aiutarti nell’impresa devi sempre valutare questo punto. Vale a dire quello di studiare il percorso migliore per arrivare a destinazione, perdere meno tempo possibile per evitare ingorghi e strade a percorrenza limitata.

Come puoi ben immaginare, organizzare un trasloco veloce e a prova di imprevisto vuol dire anche studiare il territorio per evitare di trovarti in zone dove non puoi circolare. Proprio come avviene con un trasferimento a Roma Prati o un trasloco a Roma centro.

Hai finito le scatole per l’imballaggio

Di sicuro non un inconveniente grave o un imprevisto di un trasloco che può minare le operazioni. Ma c’è un problema da risolvere che può rallentare ogni passaggio: perché non pensarci prima? Acquista una buona quantità di scatole per spedire vestiti, scarpe libri e tutto ciò che serve nella tua nuova casa.

Sei in anticipo con il trasloco

Questo punto rientra tra gli imprevisti di un trasloco che devi evitare a tutti i costi. Perché in molti casi hai organizzato il trasferimento in modo da combaciare le operazioni con lo scadere del contratto di affitto. Ma c’è un problema: la casa di destinazione non è ancora pronta perché gli operai hanno rallentato. E non hanno ancora consegnato l’immobile. Come fare?

Puoi appoggiarti per qualche giorno da un amico o un parente ma devi liberare il vecchio appartamento: in questi casi è indispensabile contare su una serie di attività extra e molto specializzate. Come, ad esempio, il trasporto in discarica per eliminare gli arredi che non servono e il deposito mobili, magari con servizio taxi storage per ricevere tutto quello che hai immagazzinato direttamente a casa. Quando hai necessità di servizi del genere non puoi improvvisare: non conviene organizzare un trasloco fai da te.

Da leggere: 6 punti per organizzare un trasloco efficace

Come evitare inutili problemi?

Bisogna chiamare un’azienda in grado di gestire gli aspetti più delicati, quelli in cui si presenta la necessità di attrezzatura e competenza specializzata. Poi è compito di chi trasloca assicurarsi di curare una serie di dettagli come il trasferimento delle utenze o la giusta organizzazione dei tempi per mettere a posto casa dopo le operazioni. Vuoi maggiori informazioni su questo argomento?

Lascia un commento

Richiedi preventivoCall Now Button