Devi traslocare? Sei nel posto giusto!

Richiedi un preventivo personalizzato a professionisti del settore

Come posso traslocare a lunga distanza?

Non è sempre facile traslocare, soprattutto quando lavoriamo sulla lunga distanza. Perché in questi casi bisogna valutare una serie di aspetti sia psicologici che logistici. Sappiamo già che il trasloco può essere un trauma per tanti motivi: lasciamo una casa alla quale siamo legati, affezionati. Inoltre dobbiamo salutare una serie di punti che fungono da riferimento. Come amici, vicini di casa, conoscenti.

traslocare a lunga distanza

Traslocare lontano vuol dire rendere tutto definitivo. Magari cambi completamente regione. In realtà anche quando devi traslocare a Roma, e rimanere nella stessa metropoli, ci possono essere delle distanze tali che cambiando municipio è come trasferirsi in un’altra città. Come organizzare un trasloco a lunga distanza? Quali sono gli aspetti da considerare in questi casi? Valutiamo alcuni punti.

I tempi per traslocare a lunga distanza

Uno degli aspetti chiave da considerare è la necessità di avere delle risorse abbonanti in termini di tempo. Almeno dal punto di vista organizzativo, le settimane devono essere superiori rispetto a un trasloco standard perché bisogna valutare la casa. E sistemare tutto per il passaggio tra la vecchia e la nuova abitazione. Quindi, prima di iniziare assicurati di avere le giuste risorse.

Facciamo un esempio: prima di un trasloco è giusto fare alcune visite nella nuova casa per verificare che tutto sia in regola, che ci siano i servizi indispensabili come luce, acqua e gas. E che quando arriverai a casa tutto sarà in ordine. Se devi traslocare a lunga distanza vuol dire che per raggiungere quest’abitazione devi affrontare un tragitto lungo e impegnativo. Questo vuol dire investire tempo.

Quando organizzi un trasloco a lunga distanza dovresti a prepararti almeno 2-3 mesi prima del giorno utile. Inoltre, conviene definire in anticipo tutti i dettagli come, ad esempio, giorni di ferie necessari per curare personalmente ogni passaggio. Vale la pena considerare anche il periodo migliore per iniziare. Ad esempio, potrebbe essere utile gestire un trasloco d’estate per sfruttare il tempo virtuoso.

Da leggere: come traslocare da Roma a Milano

Difficoltà logistiche e trasporto oggetti

Un trasloco sulla lunga distanza ha, inevitabilmente, delle conseguenze sui temi della movimentazione dei vari oggetti che vuoi portare da un punto all’altro. Parliamo di distanze superiori rispetto alla media ma comunque ridotte? Possiamo sfruttare sempre il trasporto su gomma. Se all’interno della stessa città si lavora con i furgoni, quando usciamo dalla metropoli si preferiscono camion specifici.

Perché in questo modo è più facile trasportare grandi quantità di scatole e mobili da un punto all’altro. Inoltre si possono sfruttare i traslochi groupage, vale a dire degli automezzi che gestiscono diversi clienti contemporaneamente. In questo modo è possibile abbattere i costi e avere dei servizi di trasloco tra regioni o città molto economici. Senza perdere di vista la qualità del servizio finale.

Discorso diverso per quanto riguarda il traslocare su distanze estremamente ampie. In alcuni casi, ad esempio per passare da una nazione all’altra o addirittura per i traslochi internazionali, conviene ragionare in termini di trasporto su navi con un container o su rotaia. Anche i traslochi in casse su un aereo merci possono essere considerati ma i costi, in questi casi, aumentano in modo esponenziale.

I preliminari per traslocare a lunga distanza

Ci sono delle regole da seguire nel momento in cui devi fare un trasloco sulla lunga distanza? In primo luogo è molto importante lavorare con il lavoro di cernita e selezione di ciò che deve essere buttato prima di iniziare la gestione dei pacchi. Inutile perdere tempo con l’imballaggio di ciò che non serve e magari devi buttare una volta arrivato nella nuova dimora. Quindi, cosa devi fare nel dettaglio?

Semplice, fai un inventario della casa e scegli quello che preferisci tenere. Il resto può essere buttato e smistato in discarica grazie a un servizio di smaltimento mobili e oggetti ingombranti. Oppure puoi decidere di donare ciò che non ti serve più. Il decluttering della casa e dell’armadio è un passaggio decisivo. Così come è importante preparare i pacchi nel modo giusto: assicurati di aver usato gli imballaggi per scatole di cartone adeguati allo scopo per evitare danni.

Un trasloco lungo e su distanze ampie deve essere gestito in modo da limitare i possibili danni. Se necessario, utilizza delle pedane di legno o plastica rigida in modo da limitare i movimenti e sfrutta al massimo le imbottiture: pluriball, gommapiuma, carta da imballaggio sono ciò che serve per traslocare a lunga distanza e limitare i possibili danni di un trasporto impegnativo per diverse ore.

Da leggere: quale trasloco scegliere a Roma?

Chi mia iuta a traslocare a lunga distanza?

Spesso si parla di possibili traslochi fai da te o di poter noleggiare un furgone per procedere in autonomia nel passaggio da una casa all’altra. Questo è possibile quando la distanza tra la nuova e la vecchia abitazione è minima. Nei traslochi a lunga distanza c’è bisogno di un approccio professionale. Servono mezzi dedicati e servizi su misura. Vuoi maggiori informazioni per cambiare città o regione?

Lascia un commento

Call Now Button